Al via il Gran Premio virtuale:
assente Valentino Rossi

Sabato 28 Marzo 2020 di Daniele Petroselli
MotoGp, domenica al via il Gran Premio virtuale: i big si sfidano a colpi di joystick. Assente Valentino Rossi

Dopo la F1, anche la MotoGP sbarca sul mondo dei videogiochi. In attesa di capire quando riprenderà il vero Mondiale, stoppato dall’emergenza Coronavirus, domenica arriva il primo gran premio virtuale.

E a darsi battaglia saranno i piloti veri. Il circuito prescelto è quello del Mugello, in onore anche del Paese più colpito in Europa dalla crisi. Ma anche perché in tanti adorano il tracciato sulle colline toscane. Non ci sarà Valentino Rossi, che dopo un primo annuncio ha declinato la proposta della Dorna di mettersi con un joystick davanti alla tv. Ma i big che si daranno sportellate “virtuali” sono tanti: a partire dai fratelli Marquez, Marc e Alex, mentre per la Yamaha ecco l’astro emergenze Fabio Quartararo.
 

A tenere alti i colori della Ducati sarà Francesco Bagnaia, mentre per l’Aprilia ecco Aleix Espargaro. Ben due le frecce nell’arco di Suzuki e Ktm, rispettivamente la coppia Alex Rins-Joan Mir per la casa giapponese e Iker Lecuona-Miguel Oliveira per quella austriaca.

La Virtual Race inizierà alle ore 15, con diretta su Sky MotoGP (oltre che sulle pagine social ufficiali YouTube MotoGPeSport e MotoGP) e telecronaca di Guido Meda e Mauro Sanchini, come se fosse una gara vera e propria. Semplici anche le regole: corsa da sei giri ma prima ci sarà una sessione di qualifica di cinque minuti che deciderà le posizioni della griglia di partenza.

Carico, come una gara vera, il campione del mondo Marc Marquez: “Tutti noi viviamo in un momento difficile, quindi sarà davvero bello divertirsi e portare un po' di azione ai fan - ha detto - . Lo stiamo facendo per tutte le persone che amano la MotoGP, per dare loro qualcosa di bello in questi giorni incredibilmente difficili".

E intanto la Dorna già pensa ad un secondo appuntamento per il 12 aprile. E chissà che stavolta Rossi non ci ripensi.

Ultimo aggiornamento: 29 Marzo, 18:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA