Milano-Cortina, Spadafora:
«La legge olimpica è la priorità»

Mercoledì 25 Settembre 2019
«Andrò il 7 ottobre all'incontro previsto con tutti gli attori istituzionali di Milano-Cortina, sono stato avvertito ieri, andrò con grande piacere e vedremo insieme tutti come lavorare nel miglior modo possibile. Chiaramente la legge olimpica è la priorità». Lo ha detto il ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora uscendo dall'incontro, durato circa un'ora, con il presidente e ad di Sport e Salute Rocco Sabelli svolto nel pomeriggio a Palazzo H al Foro Italico.

«La mia idea è quella di dare, da qui a qualche settimana, una visione strategica del governo per quel che riguarda il mondo dello sport e aiutare a risolvere le tante questioni che sono sul tavolo. Mi sembra che già tutti abbiano dimostrato disponibilità e sensibilità a dialogare, anche perché lo sport è questo». E' quanto tiene a specificare il ministro per le Politiche Giovanili e per lo Sport Vincenzo Spadafora. «E' andata molto bene - ha spiegato Spadafora uscendo dall'incontro a Palazzo H con il presidente e ad di Sport e Salute, Rocco Sabelli - ormai ci siamo buttati a capofitto in questa meravigliosa esperienza: ho incontrato il presidente Malagò, sento quotidianamente Sabelli, ho incontrato diversi presidenti di federazione e anche il presidente della Lega Serie A Miccichè. Tantissimi incontri per farmi un'idea, per capire: è un mondo complesso e straordinario, di grande interesse per i cittadini italiani. Il mondo dello sport è una grande industria oltre che un grande motore di aggregazione culturale e sociale». «Lo sport - ha concluso - è una cosa che ci rende molto importanti nel mondo. Domani andrò in Qatar per inaugurare Casa Italia ai Mondiali di atletica leggera e ho visto che c'è grande attesa per il nostro paese. E questa parte, anche molto internazionale, mi stimola molto».
Ultimo aggiornamento: 18:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA