Tokyo, Malagò fissa l'obiettivo medaglie:
«Viviani e Rossi simbolo sport vincenti»

Giovedì 20 Maggio 2021 di Giuseppe Mustica
Tokyo, Malagò fissa l'obiettivo medaglie: «Viviani e Rossi simbolo sport vincenti»

«Il Cio ci aveva suggerito di dare il massimo risalto alla parità di genere. Ecco perché la scelta è caduta su Jessica Rossi ed Elia Viviani. Due atleti che rappresentano due movimenti che hanno portato quasi 100 medaglie all'Italia, e che non avevano mai avuto, incredibilmente, un portabandiera». Giovanni Malagò, presidente del Coni appena rieletto, spiega così la scelta del doppio portabandiera azzurro per le prossime Olimpiadi di Tokyo che inizieranno il 23 luglio. Una scelta ricaduta sulla 29enne emiliana e sul 32enne veneto. «Abbiamo deciso di dare questo importante riconoscimento a chi era riuscito già a vincere una medaglia Olimpica, e durante la giunta, alla mia proposta, c'è stata l'acclamazione. «Faremo meglio di Rio» ha aggiunto il presidente del Coni durante la sua conferenza stampa «però ne vedremo delle belle e l'ho sempre detto. E sulle medaglie c'è anche bisogno di avere un po' di fortuna».

COLLOQUIO CON VEZZALI

Malagò ha anche confermato di avere avuto un colloquio con Valentina Vezzali, sottosegretario di Stato con delega allo Sport:«Nel momento in cui ho parlato con lei, da solo, e chiedendo la massima riservatezza, ho spiegato le mie scelte. Ha completamente appoggiato la mia scelta, definendola perfetta». 

APPUNTAMENTO AL QUIRINALE

Il prossimo 23 giugno, i due rappresentati azzurri, riceveranno al Quirinale direttamente dal Capo dello Stato Mattarella i portabandiera. Un appuntamento segnato in rosso sul calendario che darà ufficialmente al via alla spedizione azzurra. 

Ultimo aggiornamento: 17:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA