Tamponi, navette e prenotazioni: ecco com'è la vita da inviato a Tokyo

Venerdì 30 Luglio 2021 di Gianluca Cordella, inviato a Tokyo
Tamponi, navette e prenotazioni: ecco com'è la vita da inviato a Tokyo

Tamponi continui, spostamenti “pilotati”, ingressi contingentati. Dura la vita degli atleti a Tokyo, ma quella dei giornalisti non è tanto migliore. I protocolli per fronteggiare e contenere la diffusione del Covid sono giustamente rigidi, ma – al netto della sacrosanta motivazione – rendono ancor più in salita la gestione di un evento mastodontico come le Olimpiadi. Che già di per sé sono una cosa da “only the brave”. 

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 12:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento