Paralimpiadi, capitan Vitale pronta
al debutto con l'Italia del volley

Giovedì 26 Agosto 2021 di Diego Scarpitti
Nazionale italiana Sitting Volley

Giappone-Italia. Una volta alleate, domani avversarie sul parquet. La Nazionale di sitting volley al debutto contro le beniamine di casa. Sara' un esordio emozionante per capitan Alessandra Vitale e compagne, dopo aver preso parte all'indimenticabile cerimonia d'apertura della 16esima edizione delle Paralimpiadi. 

Vigilia-onomastico per la leader napoletana. Dopo tanti mesi di allenamento e duro lavoro, le azzurre finalmente scenderanno in campo. Si prospetta un battesimo di fuoco impegnativo ma le pallavoliste ci credono davvero, pronte a dimostrare l'indubbio valore sportivo e umano.

Giappone-Italia gara inaugurale della competizione sotto rete. Tensione naturale e riflettori puntati. «E' la mia prima esperienza palalimpica. E' un grande onore essere stato designato capo delegazione dalla mia federazione», riferisce entusiasta Guido Pasciari. «Il sitting volley femminile è nato in Italia nel 2015 ed io sono stato il primo allenatore della Nazionale. Poi, eletto consigliere federale, ho assunto l'incarico di referente nazionale del settore e questa referenza mi è stata confermata anche quando sono stato eletto presidente Fipav della Campania», osserva Pasciari, eletto nel board del Paravolley Europa nel 2019, ricoprendo l'incarico di marketing director.

Sea Forest Waterway. Tocchera' anche al canottaggio italico, dopo un'attesa lunga di cinque anni. A scendere in acqua l'equipaggio azzurro del quattro con PR3 Misto, composto dal debuttante napoletano Alessandro Brancato (RYCC Savoia), insieme a Cristina Scazzosi, Lorenzo Bernard, Greta Elizabeth Muti, timonato da Lorena Fuina. Batteria eliminatoria: solo chi vince accede direttamente alla finale per le medaglie. In alternativa sabato 28 agosto il ripescaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA