De Akker Bologna-Posillipo,
rossoverdi in cerca di riscatto

Paride Saccoia e compagni affronteranno i due ex di turno Arnaldo Deserti ed Edoardo Manzi

Roberto Brancaccio
Roberto Brancaccio
di Diego Scarpitti
Venerdì 11 Novembre 2022, 23:01
3 Minuti di Lettura

Trasferta con Italo. «Mi sono informato, c'è un treno che parte alle 7 e 40». Non è solo quello cantato da Lucio Battisti ma sarà l’alta velocità che capitan Paride Saccoia e compagni utilizzeranno per l’impegno di campionato a Bologna. Il tempo di pranzare e via alla piscina olimpionica Longo, dove affronteranno i due ex di turno Arnaldo Deserti ed Edoardo Manzi.

«Domani sarà una partita importante per entrambe le squadre», spiega alla vigilia l’attaccante mancino. «Si prospetta sicuramente una gara di grande intensità e agonismo», afferma il classe 1998. «De Akker e Posillipo vogliono ben figurare ma soprattutto fare punti», osserva il giocatore di Padova, che ha indossato per un anno la calottina rossoverde. «I ricordi con il Posillipo sono tanti e tutti assolutamente belli. Forse tra i più belli quella meravigliosa finale che abbiamo fatto a Trieste, giocando ad altissimi livelli», argomenta Manzi, tra i protagonisti della promozione in A1 con i rossoblu.

«Aver conquistato la promozione contro la Canottieri Napoli è stata davvero una grande soddisfazione, considerata la posta in palio», avverte Edoardo. «Conosco tanti ragazzi che giocano nella Canottieri e sicuramente questo può essere il loro anno per tornare in A1», chiosa Manzi.

Per la quarta giornata i pallanuotisti di Roberto Brancaccio proveranno a cancellare la sconfitta maturata a Fuorigrotta sabato scorso contro il Telimar Palermo. «Dopo il Bogliasco, affrontiamo in trasferta un'altra neopromossa. La De Akker Bologna in queste prime tre giornate di campionato ha già fatto intravedere le sue indiscutibili qualità e il suo valore», argomenta l’allenatore napoletano.

«Siamo chiamati a riscattare la brutta figura rimediata la scorsa settimana alla Scandone», ammonisce Brancaccio. «Mi aspetto questa volta dalla mia squadra, sin dall'inizio, una reazione importante, affrontando la partita con l'approccio giusto, ben consapevole che sarà un match ostico e molto combattuto», conclude il coach posillipino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA