Pescara-Ischia Marine Club, la fiducia di Iacovelli nei suoi ragazzi

Si rinnova il duello che nello scorso anno decise la vetta del campionato di serie B

Un pensieroso Paolo Iacovelli alla Scandone
Un pensieroso Paolo Iacovelli alla Scandone
di Diego Scarpitti
Venerdì 2 Dicembre 2022, 22:52 - Ultimo agg. 3 Dicembre, 07:40
3 Minuti di Lettura

Gioia cercasi. Non dispera la cenerentola del girone Sud. Da neopromossa in A2 sapeva delle difficoltà che avrebbe incontrato. L’Ischia Marine Club si prepara alla quinta giornata con animo rinnovato e desiderio di fare bene. La sfida esterna di Pescara nasconde non poche insidie. Si rinnova il duello a le Naiadi (ore 17.30), medesimo confronto che nello scorso anno decise la vetta del campionato di serie B. Abruzzesi e campani conclusero in maniera trionfale il loro percorso, centrando la meritata promozione.

«È una trasferta complicata per antonomasia, perché la storia dice che quello di Pescara è un campo ostico», spiega alla vigilia il direttore tecnico Paolo Iacovelli. «Affrontiamo una squadra ben allenata da Franco Di Fulvio, che è un ottimo tecnico», ricorda il dirigente gialloblu. «Gli abruzzesi si sono rinforzati con l’arrivo dell’australiano Rhys Liam Holden e possono contare su Carlo Di Fulvio, giocatore che riesce a fare la differenza anche in serie A2», avverte Iacovelli.

Capitan Ciro Centanni e soci proveranno a farsi valere. «Il Pescara è una formazione al nostro livello, che è più amalgamata rispetto a noi, giocando insieme da diverso tempo». L’Ischia si avvale del contributo tecnico del Circolo Nautico Posillipo. «Ci sono giovani rossoverdi che si stanno inserendo sempre meglio nel gruppo. Sono molto fiducioso, perché vedo la squadra lavorare bene e il collettivo è coeso», ammette l’allenatore napoletano che condusse l’Ischia al salto di categoria. 

«Sono convinto che il giusto mix tra i senatori, che hanno tanta esperienza e sono reduci da campionati di alto livello, possa fondersi con il talento di questi prospetti che sono veramente forti. La trasferta di Pescara non è facile ma dobbiamo iniziare a fare una buona prestazione per poi puntare a vincere le partite in casa», conclude Iacovelli (nella foto di Gianluca Madonna).

© RIPRODUZIONE RISERVATA