Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Calciomercato Salernitana, news oggi:
Diallo o Pavlidis per l'attacco

Venerdì 5 Agosto 2022 di Pasquale Tallarino
Calciomercato Salernitana, news oggi: Diallo o Pavlidis per l'attacco

Il mercato della Salernitana è in fermento. Si balla sulle punte: il club granata può scegliere tra Habib Diallo, attaccante senegalese dello Strasburgo, e il greco Vangelis Pavlidis, in forza all'Az Alkmaar (16 reti in Eredivisie, 6 in Conference League, già in gol nel secondo turno contro il Tuzla, ieri in campo contro gli scozzesi del Dundee). In comune hanno la struttura fisica: sono alti 186 centimetri, centravanti. Differiscono per passaporto: Diallo è extracomunitario e può essere ingaggiato se la Salernitana rinuncia al difensore Kouyaté del Metz, originario del Mali. Com'è noto, infatti, dopo l'ingaggio del cileno Valencia il diesse granata De Sanctis può tesserare solo un altro extracomunitario. Può scegliere, invece, se ingaggiarlo in prestito (stessa formula di Mikael, trasferito all'International di Porto Alegre) oppure a titolo definitivo, ma a patto che a titolo definitivo venga trasferito anche Simy all'estero. 

Un solo ingresso - in tutti i casi e a prescindere dalla formula che sarà utilizzata - obbliga però la Salernitana a fare una scelta sulla nazionalità del suo nuovo uomo d'area. Habib Diallo piace moltissimo. Ha 27 anni, ha realizzato 11 gol in 31 presenze nell'ultima stagione di Ligue1. Costa 12 milioni. Quando aveva 24 anni, ai tempi del Metz (è cresciuto nella sua accademia, Generation Foot, è arrivato in Francia nel 2013), attirò l'attenzione dei club potenti della Premier League perché segnò 8 gol, pronti, via. In Ligue 2 ne mise a segno 26. Poi si è misurato con il calcio europeo di prima fila. Ora potrebbe trasferirsi a Salerno. Lui o Kouyaté. La Salernitana ci pensa e non a caso, tra i difensori, ha messo nel mirino anche un comunitario che potrebbe eventualmente sostituire Kouyaté, sempre del Metz. Si tratta di Dylan Bronn, classe 95, nato in Tunisia ma di passaporto francese, 68 gare nelle ultime 2 stagioni, valutato 4 milioni di euro. Le storie d'Africa si intrecciano.

Diallo è nato a Thiés, in Senegal, come Mamadou Coulibaly. Il centrocampista granata era stato richiesto anche dall'Empoli (in realtà la Salernitana aveva cercato di intavolare una trattativa, soldi e contropartita tecnica, per arrivare a Ismajli), dalla Spal ma si è accasato alla Ternana. La formula è il prestito oneroso di 100mila euro, fino al 30 giugno. Se Mamadou collezionerà almeno 25 presenze (non scampoli di gara ma almeno 45' in campo), al cavalluccio marino saranno corrisposti altri 100mila euro. Gli umbri hanno un diritto di riscatto, 1 milione di euro. C'è anche il controriscatto. L'opzione diventa obbligo di riscatto (1,3 milioni) se la Ternana sarà promossa in Serie A. Se Coulibaly diventasse rossoverde per sempre, alla Salernitana spetterebbe anche il 10% sulla plusvalenza realizzata nella futura rivendita.

In uscita c'è anche Capezzi. Cavion ha rifiutato il Vicenza e attende il rilancio del Cosenza. Messina, Lucchese e Cerignola si sono interessate a D'Andrea, che propende per il trasferimento a Cerignola. Nel frattempo occorrono tecnica e creatività per sostituire Ederson e non è semplice reperire queste caratteristiche. Uno degli obiettivi è Hrustic: è stata fatta l'offerta all'Eintracht Francoforte e la trattativa è nel vivo. Poi serve un altro centrocampista. La Salernitana lo cerca giovane ma pronto: De Sanctis portò il bravo Tahirovic alla Roma, l'operazione replicata in granata avrebbe i suoi pro e contro. È probabile che il direttore sportivo decida di attendere la Juventus ad oltranza, fino all'ultimo giorno utile di mercato, per ottenere uno tra Rovella e Miretti. 

Video

Mentre i tifosi della Roma, prima avversaria della Salernitana il 14 agosto, hanno accolto ieri con stendardi e cori l'arrivo di Wijnaldum, l'allenatore granata Davide Nicola attende altri colpi di mercato e nel frattempo rovista in dispensa per completare la difesa (e non solo, manca la mezzala che possa cambiare passo come faceva Ederson) da opporre al Parma, domenica sera in Coppa Italia (Prevendita: 5654 biglietti venduti. Abbonamenti a quota 6607). Oggi Radovanovic effettuerà la risonanza magnetica di controllo e se arriveranno buone notizie sarà preservato per la sfida alla Roma. Jaroszynski, invece, dovrà dare forfait: si è procurato una lieve lesione all'adduttore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA