Salernitana-Genoa 1-0: Djuric-gol
​regala la prima vittoria a Castori

Sabato 2 Ottobre 2021 di Enrico Vitolo
Salernitana-Genoa 1-0: Djuric-gol regala la prima vittoria a Castori

L'attesa è finita. Al settimo tentativo la Salernitana si sblocca, basta un gol di Djuric per battere il Genoa e toccare così quota 4 punti in classifica che vuol dire per il momento addio all'ultimo posto. Come accaduto nell'ultimo turno a Sassuolo, anche questa volta Castori si affida al 4-3-1-2 ma abbassa Kastanos a centrocampo complice il rientro di Ribéry che, come sempre, è l'unico capace di poter accendere la luce in casa granata. Ma a prescindere da ciò nel primo tempo c'è soprattutto tanto buio, non solo però per colpa della Salernitana. Qualità e intensità, infatti, scarseggiano. Così come le occasioni. Le due più clamorose capitano a Bianchi che prima del fischio d'inizio prende il posto di Destro out in chiusura di riscaldamento. Il classe 2000 ci prova al 24' con un tocco sotto che non finisce però nello specchio della porta e al 49' con un destro dal limite dall'area di rigore che esce davvero per una questione di millimetri. 

Castori deve rinunciare ai due Coulibaly: dopo un inizio per certi versi quasi passivo, dopo i primi quindici minuti la Salernitana prova a dare un senso differente alla partita. Il ritmo e la circolazione di palla nella metà campo offensiva sono più costanti, ma non bastano per svoltare. E così fatta eccezione per il tiro al volo di Gagliolo al 24' che finisce alto e quello dalla distanza di Kastanos al 34' che Sirigu respinge a mani aperte non accade praticamente nulla. I problemi, poi, aumentano in chiusura di primo tempo quando nel giro di otto minuti Castori perde due pezzi importanti come i due Coulibaly, al loro posto Di Tacchio ed Obi. Dopo il torpore dei quarantacinque minuti iniziali, nella ripresa la Salernitana prova a supportare Ribéry ed ecco che la luce finalmente si accende. 

La decide un colpo di testa di Djuric: dopo qualche tentativo dalla distanza, come quello di Di Tacchio, al 66' la partita cambia completamente. Anzi cambia giusto cinque minuti prima quando Bonazzoli e Djuric prendono il posto di Gondo e Simy. L'ex Samp carica tutto l'Arechi con la sua grinta, il bosniaco invece lo fa esplodere di gioia quando sull'angolo di Kastanos con un perfetto colpo di testa in anticipo sul primo palo batte Sirigu. Accusato il colpo, Ballardini prova a fare qualcosa cercando aiuto dalla panchina. Tra questi c'è Pandev che al 78' fa nascere l'azione che porta Cambiaso vicino al pareggio, bravo Belec a respingere con il corpo, e Ghiglione che all'83' approfitta dell'ampio spazio lasciatogli in area di rigore ma il suo diagonale sfiora il palo. In chiusura, poi, Belec si oppone sulla punizione di Rovella e fa partire ufficialmente la festa all'Arechi.

La partita in diretta

SALERNITANA (4-3-1-2): Belec; Gyomber, Strandberg, Gagliolo, Ranieri; M. Coulibaly, Di Tacchio, L. Coulibaly; Kastanos; Ribery; , Gondo. Allenatore: Castori. A disposizione: Fiorillo, Zortea, Bogdan, Kechrida, Veseli, Jarowzynski, Delli Carri, Schiavone, Obi, Kastanos, Simy, Djuric, Bonazzoli.

GENOA (4-2-3-1): Sirigu;  Bani, Maksimovic, Criscito; , Sabelli, Badelj, A . Touré; Cambiaso, Kallon, Rovella, Destro. Allenatore: Ballardini. A disposizione: Semper, Marchetti, Vasquez, Ghiglione, Galdames, Melegoni, Behrami, Hernani, Ekuban, Pandev, Fares, Bianchi.

ARBITRO: Mariani di Aprilia.

 

 

Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre, 11:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA