Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La Salernitana sfiora l'impresa
e ferma il Milan sul 2-2

Sabato 19 Febbraio 2022 di Enrico Vitolo
salernitana-milan

Ancora un punto, ma questo vale doppio. Sorprendendo un po' tutti la Salernitana riesce a fermare la capolista Milan sul 2-2, e pensare che per un attimo ha sognato anche di poter vincere. Per la prima volta nella versione 4-4-2 (Ribéry e Kastanos esterni di centrocampo), i granata partono subito forte dimostrando di non avere nessuna paura della squadra dell’ex Pioli. Neppure dopo lo svantaggio che arriva dopo appena cinque minuti di gioco: Theo Hernandez nel suo classico taglio dento il campo ha tutto lo spazio per servire Messias che lasciato completamente libero centralmente non deve far altro che spiazzare Sepe. La situazione, poi, peggiora al 15’ quando Radovanovic deve lasciare il campo per un problema alla caviglia sinistra, al suo posto Ederson che metterà successivamente in mostra sprazzi di ottima qualità. Al 17’, invece, ci mette una pezza Sepe deviando in angolo la pericolosa punizione del limite dell’area di rigore di Bennacer. Ma nonostante questo la Salernitana è via. Vivissima. La conferma definitiva arriva al 29’ quando la gara dell’Arechi torna in parità. Contropiede rapidissimo dei granata concluso dalla spettacolare rovesciata di Bonazzoli dopo lo scontro aereo tra Maignan, Tomori e Djuric. 

Nella ripresa Rebic risponde a Djuric: al 47’ Leao prova a copiare Bonazzoli ma la spettacolare giocata del portoghese finisce di poco al lato, esattamente come il colpo di testa di Giroud otto minuti più tardi. Occasioni a parte, la pressione del Milan e nettamente più forte e la Salernitana sembra fare decisamente più fatica rispetto al primo tempo. Ma anche al 60’ la squadra di Nicola riesce a metterci una pezza, merito di Sepe che si oppone sulla conclusione ravvicinata di Giroud. Proprio nel momento più difficile, però, i granata riescono a trovare nuove energie. E che energie. Al 66’ Bonazzoli ruba incredibilmente palla a un poco reattivo Maignan ma invece di calciare di prima preferisce, da posizione defilata, forzare la rabona e così per Romagnoli è più semplice mettere di testa in angolo. Ma al 72’ ecco il clamoroso gol del vantaggio: cross perfetto dalla destra di Mazzocchi per Djuric che fa esplodere l’Arechi. Lo stesso Arechi che dopo cinque minuti è costretto però ad ammutolirsi quando Rebic da venticinque metri batte un non reattivissimo Sepe. Qui, in pratica, finisce la gara, perché nel finale il Milan ci prova ma la Salernitana non va mai davvero in affanno. 

La partita in diretta

LE  FORMAZIONI

Salernitana (4-3-1-2): Sepe; Mazzocchi, Dragusin, Fazio, Ranieri; Ederson, Radovanovic, L. Coulibaly; Perotti; Bonazzoli, Djuric. All. Nicola

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Messias, Brahim Diaz, Leao; Giroud. All. Piolili

Arbitro: Fabbri di Ravenna.
 

Ultimo aggiornamento: 22:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche