Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Salernitana, è il momento della verità
Nicola: «Serve l'ultimo sforzo»

Sabato 21 Maggio 2022 di Enrico Vitolo
Salernitana, è il momento della verità Nicola: «Serve l'ultimo sforzo»

Il momento è arrivato. Quello decisivo, quello tanto desiderato. Solo poche ore e poi la Salernitana conoscerà il proprio destino, aggrappato alla vittoria da conquistare domenica sera allo stadio Arechi contro l’Udinese (potrebbe anche bastare il pari in caso di mancato successo del Cagliari a Venezia): “È stato davvero un percorso intenso, lo scorso 16 aprile eravamo a -12 dalla zona salvezza e adesso invece siamo qui e possiamo sfruttare l'ultima partita per raggiungere qualcosa che sarebbe gratificante” – ha detto durante la conferenza stampa streaming Davide Nicola tecnico dei granata -. “Domani c'è un'ultima partita e scriveremo il finale della nostra storia. Una storia che parte da quel famoso 7% di cui parlò il nostro direttore sportivo in tempi non sospetti. "Ne varrà la pena, ci vogliamo credere" mi disse, invece, il presidente quando contattò la prima volta. Io ho provato immediatamente gli stessi brividi, era una sfida motivante e non ci ho pensato un secondo ad accettare. Ora, però, occorre l'aiuto di tutti, dal primo all'ultimo spettatore che verrà all'Arechi domani sera. Sarebbe un qualcosa di bellissimo. Serve solo l’ultimo sforzo”.

Uno sforzo che non potrà fare non solo Èderson, squalificato complice il giallo rimediato a Empoli la settimana scorsa, ma anche Sepe fermato negli ultimi giorni da un problema al polpaccio: “Abbiamo preparato diverse situazioni dal punto di vista tattico, domani mattina comunque avremo una verifica ulteriore – precisa Nicola -. Sepe non ci sarà, toccherà a Belec ma ha sempre dimostrato di essere un ragazzo valido e concentrato. Mi fido ciecamente di lui, come di ogni calciatore a mia disposizione. Ad ogni modo credo che nel corso della gara con l’Udinese non conterà molto il discorso tecnico-tattico, bensì più che altro la voglia di voler mettere in campo tutte le componenti che ci hanno permesso di arrivare sin qui. Il mio futuro? Sto solo pensando alla gara di domani”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA