Salernitana-Venezia si gioca:
respinto il ricorso dei veneti

Giovedì 21 Aprile 2022
Salernitana-Venezia si gioca: respinto il ricorso dei veneti

Respinto il ricorso del Venezia, la partita con la Salernitana va giocata. La presidentessa del collegio di garanzia dello sport, avv. Gabriella Palmieri, ha assunto «un decreto monocratico con il quale ha respinto l'istanza cautelare invocata dalla società Venezia F.C.» che chiedeva di sospendere la decisione della lega calcio di Serie A del 30 marzo scorso, «nella parte in cui la gara Salernitana-Venezia, valida per la prima giornata di ritorno del campionato di Serie A, è stata programmata per il 27 aprile 2022». In altre parole, il collegio di garanzia ha disposto che la partita venga disputata.

Nel ricorso il Venezia chiedeva di impugnare la decisione della corte d'appello federale «confermativa della decisione del giudice sportivo presso la Lega Seria A, con la quale il giudice di primo grado aveva deliberato di non applicare alla Salernitana le sanzioni previste dall'art. 53 Noif per la mancata disputa della gara Salernitana-Venezia in programma il 6 gennaio, rimettendo alla Lega Serie A i provvedimenti organizzativi necessari relativi alla disputa della gara».

 

Il Venezia chiedeva la vittoria a tavolino, con annessa penalizzazione, per il match non disputato ad inizio gennaio a causa di un focolaio Covid nel club campano. Infatti in quella circostanza, riconosciuta da tutti, la Salernitana aveva a disposizione solo sette calciatori, tre dei quali portieri, senza la possibilità di attingere dalla formazione Primavera anche a causa dello stop dei campionati giovanili. Così la squadra era stata bloccata dalla asl, e il Venezia, arrivato comunque a Salerno, aveva effettuato solo una sgambata sul prato dell'Arechi.

Ultimo aggiornamento: 22 Aprile, 20:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA