Torino-Salernitana 4-0:
non basta il debutto di Ribery

Domenica 12 Settembre 2021 di Enrico Vitolo
Torino-Salernitana 4-0: non basta il debutto di Ribery

Niente da fare, neppure questa volta. In casa del Torino la Salernitana colleziona la terza sconfitta consecutiva (con il secondo 4-0 di fila). Come previsto alla vigilia, Castori fa debuttare dal primo minuto Simy e Gagliolo ma lascia in panchina l'ultimo arrivato Ribéry. 

La partita in diretta

Proprio i granata di casa partono subito forte per cercare di prendere fiducia dopo il brutto ko di Firenze rimediato nell'ultimo turno, ma la Salernitana nella sua solita versione tattica riesce a tenere botta in difesa concedendo soltanto una vera occasione: è il 20’ quando Ansaldi dalla sinistra mette una palla interessante sul lato opposto dove irrompe Singo che con il destro sfiora il palo. Al 35’, invece, Ansaldi fa tutto da solo ma l'esultanza per il pallonetto che batte Belec viene immediatamente smorzata dalla bandierina alzata dal guardialinee.

La beffa arriva fine primo tempo 

Il ritmo della partita è ormai cambiato e negli ultimi minuti della prima frazione la gara vive di intensi capovolgimenti di fronte. Al 37’ la Salernitana ha due grandi occasioni per sbloccare il risultato, ma Milinkovic-Savic se la cava con un po' di fortuna sulla pressione di Bonazzoli mettendo in angolo e poi viene aiutato dal palo alla sua sinistra che nega il gol a Di Tacchio. Va meglio al Torino, che al 45’ trova il gol del vantaggio con Sanabria che svetta tra i centrali avversari e sempre di testa incrocia alla perfezione sul secondo palo battendo Belec. Come a Bologna, sono ancora una volta decisive le palle da fermo. 

Il crollo nella ripresa

Con Ruggeri out per infortunio, Castori ridisegna le sua squadra con Coulibaly e Djuric e proprio il bosniaco ha una buona occasione per il pari ma il suo colpo di testa viaggia lungo la linea di porta (58’) e finisce fuori. Gol sbagliato e gol subito e come nel primo tempo la Salernitana capitola ancora una volta su palla da fermo con Bremer che beffa tutti al 65’ trovando il gol del raddoppio. Accusato il colpo Castori prova a ridare energia ai granata mettendo dentro Ribéry che scuote i suoi ma non abbastanza per provare a dare un senso diverso al finale di gara. Anzi nei minuti finali il passivo diventa ancora più pesante con le reti di Pobega e Lukic nel recupero. 

 

Torino (3-4-2-1)

Milinkovic-Savic; Zima, Bremer, Rodriguez (16’ st Buongiorno); Singo, Lukic, Mandragora, Ansaldi (28’ st Aina); Linetty (28’ st Pobega), Pjaca (28’ st Praet); Sanabria (39’ st Rincon).

In panchina: 1 Berisha, 89 Gemello, 8 Baselli, 14 Brekalo, 26 Djidji, 27 Vojvoda, 70 Warming. All. Juric.

Salernitana (3-5-2)

Belec; Gyomber (21’ st Ribery), Strandberg, Gagliolo; Kechrida, M. Coulibaly (39’ st Schiavone), Di Tacchio, Obi (10’ st L. Coulibaly), Ruggeri (1' ’st Ranieri); Bonazzoli, Simy (10’ st Djuric). 

In panchina: 1 Fiorillo, 12 Russo, 20 Kastanos, 21 Zortea, 26 Bogdan, 33 Delli Carri, 63 Vergana. All. Castori.

Arbitro: Aureliano di Bologna.  

Reti: 44’ pt Sanabria; 20’ st Bremer, 41’ st Pobega, 45’ st Lukic.

Note: ammoniti Bonazzoli e Gyomber per gioco scorretto. 

Ultimo aggiornamento: 17:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA