Salernitana, portieri volanti:
Micai verso la Lazio, arriva Belec

Giovedì 27 Agosto 2020 di Eugenio Marotta
Porte mai così girevoli in casa granata. Tra i pali della Salernitana si registra un'autentica rivoluzione. Il club di Lotito e Mezzaroma cambia sia il numero uno, sia il numero «12». Micai ha le valigie dietro l'angolo mentre Vannucchi le ha già fatte. Se la trattativa per arrivare a Vid Belec ('90) della Sampdoria è in dirittura d'arrivo lo si capisce anche dall'addio del secondo portiere, Gianmarco Vannucchi che ieri pomeriggio ha lasciato il ritiro di Sarnano per accasarsi al Padova in terza serie. L'estremo difensore, ex Alessandria, passa a titolo definitivo alla corte di Andrea Mandorlini dopo due anni trascorsi in granata come eterno secondo e si giocherà una chance da titolare con gli euganei. Al suo posto in tutti i sensi e cioè come «numero 12» arriva a Salerno, via Lazio, Guido Guerrieri ('96). L'ex enfant prodige della cantera biancoceleste giunge all'ombra dell'Arechi con qualche anno di ritardo rispetto alla tabella di marcia. Guerrieri ha già fatto esperienza in cadetteria nelle fila del Trapani nel campionato 2017-18 e ha collezionato pure un gettone in massima serie con la Lazio. La sua carriera, però, ha subito una brusca e inaspettata frenata rispetto a quanto di buono fatto vedere nelle giovanili della Lazio. Toccherà al 24enne pipelet romano cercare di riscattarsi con l'ippocampo sul petto. Ma dovrà farlo partendo dalle retrovie. Fabrizio Castori, infatti, vorrebbe affidare le chiavi della porta granata a Vid Belec. Il portiere sloveno è ad un passo dall'accordarsi con la Salernitana. L'estremo difensore è già stato alle dipendenze del trainer granata ai tempi del Carpi (con tanto di storica promozione in massima serie), il suo cartellino è di proprietà della Sampdoria che proprio ieri ha perfezionato l'ingaggio di Ravaglia (a scadenza con la Cremonese). L'arrivo in casa blucerchiata di un altro portiere spalanca le porte (è il caso di dire) al trasferimento di Belec altrove. Il numero uno ex Inter del resto non ha mai trovato grossa fortuna all'ombra della Lanterna (lo scorso anno è stato ceduto in prestito ai ciprioti dell'Apoel) e non vede l'ora di lavorare nuovamente agli ordini di Castori. Con la Samp si lavora al rinnovo del prestito di Leonardo Capezzi.

Non è finita. La rivoluzione tra i pali non si limita alle sole entrate. Per fare spazio a Belec sarà quasi inevitabile cedere Alessandro Micai. Il portiere, come anticipato da tempo su questo stesso foglio, non rientra nei piani dell'attuale staff tecnico: Castori è stato chiaro con il giocatore fin dal primo giorno del raduno a Salerno. Micai si allena con la squadra, ma sa bene che il suo futuro è lontano da Salerno e che ben presto dovrà fare le valigie. Il problema è il suo ingaggio che ne frena la cessione. E chissà che l'estremo difensore non possa fare il percorso inverso di Guerrieri, passando proprio alla Lazio come secondo alle spalle di Strakosha. Staremo a vedere. Fin qui l'ampio capitolo relativo ai portieri.

Ma la Salernitana intende puntellare una difesa che lo scorso anno ha fatto acqua da tutte le parti. Il giovane e promettente Alessandro Buongiorno ('99) ha il granata dentro. La Salernitana ha raggiunto l'accordo con il Torino per il prestito del nazionale under 20 che lo scorso anno si è ben disimpegnato con il Trapani in serie cadetta. Castori lo conosce e punta sull'enfant prodige da tre anni a questa parte. Fin dai tempi della sua terza ed ultima esperienza al Carpi di due stagioni or sono. Buongiorno è un centrale mancino che può giocare indistintamente anche come esterno basso in una difesa a 4 oppure come avambraccio sinistro di un pacchetto arretrato con tre centrali. Non è finita. Per chiudere a cinque mandate la difesa granata, Fabiani è ad un passo dall'ingaggio di Norbert Gyomber ('92) del Perugia. Il difensore slovacco di origini ungheresi ha già detto a chiare lettere di non voler giocare in terza serie dopo la retrocessione del Grifo. A centrocampo è virtualmente granata il senegalese Mamadou Coulibaly. Perfezionato il prestito dall'Udinese del mediano che arriverà alla Salernitana soltanto il 9 settembre, dopo gli impegni con la sua nazionale per le qualificazioni alla coppa d'Africa contro l'Eswatini. Vicinissimo anche Luperini del Trapani. In attacco, il nome cerchiato in rosso resta quello di Gennaro Tutino del Napoli, nella seconda parte della scorsa stagione all'Empoli. Jallow resta tra color che son sospesi e allora potrebbe servire un altro attaccante. Pettinari e Forte restano le prime scelte.  © RIPRODUZIONE RISERVATA