Benevento in salsa amarcord:
le foto della cavalcata trionfale

Sabato 11 Aprile 2020 di Antonio N. Colangelo
Impossibilitati a lanciarsi in qualsiasi previsione in merito all'eventuale ripresa dell'attività agonistica, ai giallorossi non rimane che stare alla finestra e attendere l'evolversi degli eventi, continuando a trascorrere il tempo libero tra affetti familiari, necessità di mantenersi in forma e hobby di ogni sorta, rigorosamente da documentare e condividere via social con i tifosi. Quella che si appresta ad andare in archivio è stata una settimana piuttosto intensa per Viola e compagni, scivolata via tra picchi di nostalgia e irrefrenabile desiderio di tornare a calcare il rettangolo verde, senza, tuttavia, rinunciare a divertirsi e strappare un sorriso ai propri follower.
LE IDEE
Ad aprire le danze, stavolta è stata la pagina Instagram del Benevento, che qualche giorno fa ha postato sul proprio profilo un'allegra quanto inedita gallery dei calciatori in tenera età, sfidando i fan a riconoscerne il più possibile. L'iniziativa è risultata particolarmente gradita sia dal pubblico che dagli stessi atleti, al punto che alcuni di loro, con capitan Maggio e Montipò in prima fila, hanno pubblicato un'ulteriore serie di scatti risalenti ai primissimi passi nel mondo sportivo, innescando una catena emotiva di nostalgia e rimpianto, culminata in una carrellata di video e immagini relative ai momenti salienti del torneo interrotto. Gran parte dell'organico a disposizione di Inzaghi ha così postato reti, giocate da applausi ed esultanze, ripercorrendo il cammino trionfale valso il primato incontrastato e risalendo fino alle ultime uscite, come testimoniato dalle recenti stories di Roberto Insigne, che ha optato per la zampata vincente in occasione del blitz a Perugia. Deponendo l'album dei ricordi e accantonando l'aspetto prettamente sportivo, emergono passioni e interessi, conditi in salsa ironica.
È il caso di Perparim Hetemaj, che, tra una sessione di allenamento casalingo e l'altra, si esibisce in uno spassoso confronto con una foto di Cristiano Ronaldo, suscitando l'ilarità convinta di follower e compagni. Un parallelo di natura addominale, con tanto di differenziazione tra virtuale e mondo reale, in cui, a onor del vero, il mastino kosovaro non sfigura affatto. L'isolamento forzato priva Riccardo Improta della sua passione principale dopo il calcio, vale a dire la pesca, ma non gli impedisce di dedicare parte del tempo libero a pianificare il ritorno in riva al fiume in compagnia della famiglia. L'esterno puteolano, infatti, armato di pazienza e precisione, ha iniziato a realizzare personalmente dei galleggianti in sughero per farsi trovare pronto quando sarà possibile tornare a pescare con i fratelli durante le notti estive. Nelle ultime ore, infine, a spopolare sui social sono stati i fotomontaggi di un tifoso giallorosso, firmatosi «cdefalco2020» in filigrana, che sovrappongo il patrimonio storico della città ai profili dei calciatori. Una trovata particolarmente apprezzata dagli stessi atleti, che hanno subito provveduto alla condivisione: ecco dunque Montipò abbrancare in presa la sfera all'ombra dell'Arco di Traiano, mentre Caldirola, Tuia e capitan Maggio si ergono imperiosi nella suggestiva cornice del Teatro Romano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA