Salernitana, Ventura avvisa tutti
«Con il Pisa dobbiamo vincere»

Venerdì 19 Giugno 2020 di Enrico Vitolo
Prima conferenza stampa, ma in versione streaming, per Gian Piero Ventura dopo il lungo stop. Dopo più di tre mesi si ritorna finalmente a parlare di calcio giocato, con la Salernitana che sarà impegnata sabato pomeriggio all'Arechi contro il Pisa: “Non possiamo scendere in campo per rosicchiare il punto, bensì dobbiamo giocare per vincere. Spero in una Salernitana più consapevole dei suoi mezzi e più convinta. Ovviamente è evidente che c’è un punto di domanda in merito a tutte le squadre visto il lungo stop. Obiettivo Serie A? Sette mesi fa i discorsi di promozione nessuno li faceva, anzi c’erano grandi perplessità. Sappiamo di non essere i più forti del campionato, ma sono estremamente curioso. A mio avviso ci sono i presupposti per fare ancora meglio”. 
 
Ma il primo step, come detto, servirà già domani contro il suo ex Pisa: “Il nostro modulo lo sceglierò direttamente sabato in base a come si metteranno in campo i toscani. Nei giorni scorsi abbiamo provato un sacco di cose in funzione di questo – ha ammesso Ventura in conferenza -, siamo in grado di poterle fare a seconda di come si schierano gli avversari. Ed infatti appena vedrò la formazione dei toscani deciderò lo schieramento e l’aspetto tattico. I giocatori già lo sanno. Non posso andare al buio”.
 
La certezza per la prima gara post stop riguarda la mancata convocazione di Micai, Heurtaux, Mantovani e Cicerelli: “Quest’ultimo stava benissimo, ma ha avuto un fastidio ancora non chiaro. Mi auguro non sia grave. Micai invece prima ha avuto un problema al dito, poi una botta al torace in un’uscita. Giocherà, quindi, Vannucchi. Da un lato sono e siamo dispiaciuti per Micai, ma dall’altro sono estremamente sereno perché in porta va un ragazzo che gode della nostra totale fiducia. È sempre stato zitto, ha lavorato con grande professionalità e buone qualità. Ora è arrivato il suo momento. Sono convinto che ci darà una grossa mano, la sua voglia è di gran lunga superiore a quella di tutti gli altri. Non vede l’ora”. © RIPRODUZIONE RISERVATA