La Juve Stabia si sveglia nella ripresa,
rimonta e vittoria: 3-2 con il Chievo

Venerdì 13 Dicembre 2019 di Gaetano D'Onofrio
C’è il morso dello “squalo” Francesco Forte sul successo della Juve Stabia che espugna a sorpresa il Bentegodi di Verona, e nella difficilissima sfida con il Chievo piazza una zampata importante nella lotta salvezza. Tre punti fondamentali per gli uomini di Caserta che, sotto di due reti dopo un primo tempo da dimenticare lanciano letteralmente il cuore oltre l’ostacolo e sfoderano una ripresa da incorniciare e, sia pure con due rigori, centrano un successo che fa tanto morale, ma anche tanta classifica.

Due volte avanti i veneti con le reti nella prima frazione di Rigione e Pucciarelli, che lasciano immaginare la “solita” Juve Stabia in versione trasferta. Poi l’incredibile metamorfosi dei gialloblù che, grazie all’ingresso di Mallamo e Rossi riescono a trovare il gol della speranza con Addae, di testa, quindi il pari di Forte, per atterramento di Canotto in area, ed infine, a tempo pressoché scaduto, il sigillo della punta ex Inter che, ancora dagli undici metri regala un successo preziosissimo:

«Una gara incredibile – le sue parole a fine match -, il mister ci ha colto letteralmente nell’orgoglio nell’intervallo, dopo un primo tempo brutto, sia pure con le attenuanti di una condizione fisica che non ci permette di esprimerci come vorremmo. La vittoria? Una gara così può metterci le ali. Ora abbiamo la sera possibilità di girare a venti punti nella prima metà del campionato, uno score che ci terrebbe in scia per la lotta salvezza. Punti che devono arrivare dalle prossime gare in casa nostra, al Menti».Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre, 07:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA