Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Calciomercato Benevento, le news:
quattro cessioni per sfoltire la rosa

Giovedì 4 Agosto 2022 di Luigi Trusio
Calciomercato Benevento, le news: quattro cessioni per sfoltire la rosa

L'obiettivo imminente in casa giallorossa è proseguire con lo sfoltimento della rosa, ancora «extra-large» per consentire a Caserta di lavorare con i numeri giusti. Sono 30 i calciatori attualmente in organico ed è pacifico che per gestirlo al meglio, non debba essere superiore alle 25/26 unità. Ragion per cui, considerando che mancano ancora due rinforzi (il play di riserva e un esterno offensivo mancino) e che se Barba va via arriverà Caldirola, dovranno uscire almeno altre 4/5 pedine, i cui nomi sono abbastanza noti.

Il primo è Artur Ionita, per il quale si sta percorrendo una nuova pista dopo il mancato accordo con il Cangzhou: il moldavo ha preferito declinare la proposta del club cinese perché preferisce restare in Europa. Ed è proprio in quella direzione che qualcosa si sta muovendo. Il problema tuttavia è sempre lo stesso, ovvero l'ingaggio monstre della mezzala (700 mila euro). Il Benevento per ora non è orientato né a compartecipare al pagamento dell'ingaggio e neppure a tentare la strada della risoluzione consensuale. Mal che vada, se proprio non si riuscirà a trovare una soluzione adeguata, Ionita resterà un altro anno nel Sannio. 

Tutto tace sul fronte Federico Barba. Il difensore resta a disposizione di Caserta pur avendo espresso volontà di cambiare aria. Altre offerte per ora non ne sono arrivate. Resta in piedi quella dello Sporting Kansas City, che però non convince il ragazzo (che ritiene prematura l'esperienza in Mls) e neppure il Benevento, che parte sempre da una base di 800mila euro per far quadrare il bilancio e non realizzare una minusvalenza. La Salernitana intanto resta alla finestra, pronta a chiudere se il Benevento dovesse rivedere al ribasso la sua richiesta, più defilate Pisa e Reggina.

Tra i più giovani a lasciare il Benevento in prestito toccherà ancora una volta ai centrocampisti Basit e Sanogo. Il ghanese, di rientro dal prestito al Monterosi, può finire sempre in C al Picerno oppure al Francavilla. Ci sono discorsi in piedi con entrambe le società, uno di questi può essere definito al massimo nel giro di una settimana, dieci giorni. Per quel che riguarda l'ivoriano c'è la possibilità che ritorni di nuovo agli svizzeri dello Schauffhausen in Challenge League (la seconda divisione elvetica, dove peraltro il campionato è già alla terza giornata), formazione in cui ha militato fino a qualche mese fa, fallendo per un soffio la promozione in Super League. Un'altra esperienza in prestito attende pure Davide Masella, reduce dall'annata suddivisa in due semestri tra Imolese in C e Tsarko Selo nella massima serie bulgara.

Destinati a restare in maglia giallorossa, almeno per adesso, Riccardo Rossi, Dejan Vokic e Thiam Pape Samba. Lo sloveno si è disimpegnato bene nel precampionato e può essere utilizzato in più ruoli. Tra l'altro non è dispiaciuto a Caserta soprattutto nella posizione di esterno. Quanto al senegalese, assumerà i galloni di terzo centravanti alle spalle di Forte e La Gumina. Dopo una stagione in cui è rimasto fermo a causa di problemi burocratici (e la lunga querelle con Lega Pro e Figc sul tesseramento annullato che ha visto Benevento e Pescara soccombere in vari gradi di giudizio), per lui la chance di dimostrare il suo valore come sostituto di due punte di categoria.

Il club giallorosso nel frattempo ha definito nei giorni scorsi una serie di operazioni minori, la maggior parte delle quali legate al settore giovanile. Il centrocampista classe 2002 Vincenzo Alfieri, lo scorso anno in prestito in D al Castelnuovo Vomano, è passato, con la stessa formula, alla Recanatese (serie C, girone B). Il terzino destro Alessio Galletti 2004 è stato ceduto in prestito al Trapani (serie D, girone I), mentre il coetaneo Francesco Parisi, mediano, è stato ingaggiato, sempre a titolo temporaneo, dal Casarano (serie D, girone H). Il laterale mancino 2002 Francesco Solimeno si è accordato con il Desenzano (serie D, girone B). Angelo Viscardi (poliedrico difensore 2004) e Bruno Umile (attaccante esterno 2003) finiscono in prestito alla Sambenedettese (serie D, girone F).

Intanto la squadra prosegue la marcia di avvicinamento al match di Coppa col Genoa previsto per lunedì a Marassi: ieri all'«Imbriani» attivazione tecnica, esercitazioni di possesso di situazione intervallati da esercitazioni a secco sulla potenza aerobica e partita a tema finale. Procede infine spedita verso quota seimila tessere la campagna abbonamenti: le sottoscrizioni fino alle 19 di ieri erano 5.920. C'è tempo fino alla mezzanotte del 12 agosto per fidelizzarsi sfruttando la politica di prezzi stracciati attuata dalla società. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA