Salernitana, Casasola nel recupero
​evita la sconfitta a Pisa: 2-2

Martedì 9 Febbraio 2021 di Enrico Vitolo
Salernitana, Casasola nel recupero evita la sconfitta a Pisa: 2-2

Prima la grande paura, poi il sospiro di sollievo. Non arriva la vittoria che avrebbe significato davvero tanto, ma il gol di Casasola al terzo minuto di recupero evita una sconfitta pesante alla Salernitana in casa del Pisa (2-2). Con le novità Aya, Veseli, Kiyine e Gondo al posto dello squalificato Gyomber, di Mantovani, Capezzi e Djuric, la Salernitana impatta discretamente con una partita che si conferma però decisamente scorbutica. Il Pisa, infatti, è presente su ogni pallone, ma in qualche circostanza si perde gli attaccanti granata. Tutino al 14’ e al 45’, nel primo caso tira centralmente mentre nel secondo non sfrutta una buona occasione calciando sul fondo, Gondo invece al 32’ ma anche in questo caso Gori blocca il pallone senza problemi. Come il suo collega Belec che al 19’ sulla conclusione di Gucher risponde presente.

Ma dopo la tranquillità del primo tempo, nella ripresa lo sloveno vede sbucare da tutte le parti i giocatori del Pisa. Pronti via e la partita infatti cambia completamente la sua trama. Al 47’ Birindelli fa partire un missile di destro da trenta metri, Belec la tocca quel tanto con le dita facendo così sbattere il pallone sulla traversa. Al 53’, invece, non può nulla e non riesce ad evitare lo svantaggio. Da un’azione nata da angolo, Mazzitelli anticipa un poco reattivo Bogdan e di testa sblocca il risultato. Che nei sette minuti successivi potrebbe cambiare nuovamente, ma Marconi prima al 58’ e poi soprattutto al 60’ su un clamoroso errore di Capezzi che gli consente di involarsi da solo in contropiede non riesce a chiudere la gara dell’Anconetani. Al terzo tentativo però, anche questo favorito dal solito buco difensivo, l’attaccante nerazzurro non sbaglia. E che gol, tiro al volo di destro, potente e imprendibile.

Ma il doppio vantaggio non basta per definire chiusa la partita. Un po' a sorpresa. Perché la Salernitana appare ormai già negli spogliatoi, ma al 76’ Beghetto e Mazzitelli la fanno grossa quasi al limite dell’area di rigore consentendo a Tutino di ritrovarsi a tu per tu contro Gori e batterlo dopo un rimpallo fortunato. L’idea della rimonta si fa così concreta, soprattutto dopo che al 79’ Marconi scheggia il palo esterno. Non lo scheggia ma, al 91’, mette paura ai padroni di casa Cicerelli con un tiro a giro fatto partire dalla sinistra. Ma la Salernitana non molla e al terzo di recupero ecco l’insperato pareggio: Djuric spizza il lungo rinvio di Belec favorendo Tutino che cerca poi di protestare per un possibile fallo da rigore, ma non ha neppure il tempo perché il pallone arriva a Casasola che con forza lo fa infilare tra Gori e la traversa completando così la rimonta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA