Coppa Italia, La Gumina basta
alla Samp per eliminare la Salernitana

Martedì 27 Ottobre 2020 di Enrico Vitolo

Non basta un super Belec per evitare alla Salernitana la sconfitta in Coppa Italia in casa di una Sampdoria che si accontenta di un gol in contropiede di La Gumina a inizio secondo tempo. A Marassi il tecnico dei granata Castori cambia modulo (spazio al 3-5-2), ma soprattutto attua un ampio turnover: dentro Karo e Mantovani in difesa, Dziczek e Capezzi a centrocampo, Antonucci e Giannetti in attacco. Confermatissimo in porta Belec che è il vero protagonista del primo tempo. La Samp, infatti, è padrona assoluta del pallino del gioco, con la Salernitana che si difende compatta e prova poi a ripartire in contropiede dopo gli interventi del suo numero uno. Al 7’ l’ex di giornata inizia a mettere in mostra il proprio repertorio respingendo il tiro di Keita bravo a rubare palla a Karo prima e a liberarsi di Gyomber poi. Al 21’ nuova sfida tra i due e ancora una volta Belec si oppone mettendo in angolo, tre minuti più tardi invece ci prova Verre da posizione defilata ma il suo diagonale sfiora il palo. Poco prima della mezz’ora (29’) ecco il primo sussulto della Salernitana, assist di Giannetti per Kupisz che da posizione centrale calcia però sul fondo.

Il tempo passa e i granata continuano a tenere bene il campo nonostante in qualche circostanza tocchino i lavori straordinari a Belec. Al 37’ devia in angolo il sinistro dalla distanza di Verre, sul proseguo dell’azione respinge il tocco ravvicinato di Rocha. Uno scenario che si ripete anche all’inizio della ripresa, al 50’ infatti il portiere granata respinge anche il tiro a incrociare di La Gumina. Al 54’, invece, non può nulla e al termine di un insolito contropiede proprio l’attaccante blucerchiato servito alla perfezione di Verre sblocca il risultato.

Nel mezzo però la Salernitana, complice anche gli ingressi di Aya e soprattutto Tutino, alza il baricentro e prova a fraseggiare con maggiore costanza sfiorando anche il gol con Casasola (52’) che di sinistro da fuori area sfiora per poco la traversa. La rete di La Gumina cambia, di fatto, l’andamento della partita, la Salernitana infatti si posiziona con una continuità differente nella metà campo offensiva, ma nonostante gli ingressi in sequenza di Schiavone, Cicerelli e Djuric la vera occasione per provare a riacciuffare il pari non viene mai costruita e così non resta che dire addio, seppur a testa alta, alla Coppa Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA