CORONAVIRUS

Covid, i giocatori del Monza vanno
al Casinò di Lugano ed è polemica

Martedì 27 Aprile 2021
Covid, dopo l'allenamento alcuni giocatori del Monza vanno al Casinò di Lugano: è polemica

È polemica per la notizia, risalente a ieri, di alcuni calciatori del Monza che - terminata la sessione di allenamento - si sono recati al Casinò di Lugano. Una scelta che, sebbene non sia in violazione delle attuali norme per il contenimento del Covid, ha comunque sollevato alcune critiche: «Non è vietato recarsi in Svizzera - scrive il club in una nota ufficiale - è però stata senz'altro una leggerezza averlo fatto in questo periodo. I predetti calciatori intendevano trascorrere insieme qualche ora libera del pomeriggio. Hanno peccato di ingenuità e hanno riconosciuto l'errore», così l'Ac Monza. Che ha «prontamente» comunicato l'ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell'Azienda Sanitaria locale di riferimento e continua a osservare il protocollo anti coronavirus previsto dalla Figc, secondo cui i calciatori possono svolgere le loro attività sottoponendosi a tamponi periodici, conclude la società brianzola.

 

Ultimo aggiornamento: 17:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA