Doppiette di Tutino e Kupisz:
la Salernitana strapazza il Pisa

Sabato 17 Ottobre 2020 di Enrico Vitolo

Impossibile chiedere di meglio. La Salernitana schianta il Pisa, 4-1 il finale, e inanella il terzo risultato utile consecutivo. Come accaduto però a Verona prima della sosta, anche all'Arechi la squadra di Castori fa fatica nel primo tempo. Ma sa soffrire. Da squadra. Senza impaurirsi troppo nonostante svariati pericoli. Il gol di Tutino al 27', azione nata direttamente da un rilancio di Belec che sorprende la difesa toscana e che permette all'attaccante di ritrovarsi da solo contro Perilli, è uno dei pochi sprazzi offensivi a tinta granata. Al 13' da annotare il colpo di testa di Djuric (alto), mentre al 19' il tiro di Capezzi (fuori). Prima e dopo, invece, tanto Pisa. Tra il nono e il dodicesimo Lisi si fa in solitaria settanta metri di campo ma alla fine calcia al lato, Marconi di testa obbliga Belec a una bella parata a mano aperta. Di fatto solo la prima del pomeriggio dell'Arechi: al 25' mette in angolo il bel tiro a giro di Gucher, al 38' blocca invece la conclusione di Marconi.

Un duello, nella sua versione più importante, che si ripete anche inizio ripresa (51') quando il numero uno granata in tuffo devia il perfetto colpo di testa di Marconi. Sembra praticamente l'introduzione a un secondo tempo di possibile sofferenza. Ed invece no. Anzi. Già al 57' la Salernitana chiude la pratica vittoria con il neo entrato Kupisz, con lui anche Schiavone, che dopo una grandissima giocata di Tutino si ritrova in area di rigore il pallone tra i piedi e con freddezza batte Perilli. Tempo sei minuti e arriva anche il tris, che vuol dire doppietta personale per uno scatenato Tutino protagonista questa volta con un tiro a incrociare dai quindici metri. Ma quello che all'improvviso è diventato uno show tutto granata prosegue al 71' quando anche Kupisz, con un altro tiro sotto l'incrocio, segna la sua seconda rete. Al festival del gol si aggiunge all'82' Marconi che, seppur solo su rigore, riesce a battere Belec ma certamente non a rovinare la prima vittoria casalinga di una scatenata Salernitana.

Ultimo aggiornamento: 23:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA