Juve Stabia, Elia: dimenticare Pescara,
col Livorno tre punti fondamentali

Martedì 23 Giugno 2020 di Gaetano D'Onofrio
Una sconfitta che brucia, la ripartenza tutta in salita. Pesa, e non poco, in casa Juve Stabia la sconfitta di sabato scorso a Pescara. Un turno tutto sommato favorevole ai gialloblù per i risultati delle dirette concorrenti nella lotta salvezza, che avrebbe consentito di fare un grosso passo avanti nel cammino per mantenere la serie B, la squadra ha fatto mea culpa insieme al tecnico in questi giorni di preparazione e, alla vigilia dei due derby con Benevento e Salernitana, si prepara ad accogliere, venerdì sera, il Livorno fanalino di coda: “Sapevamo che non sarebbe stato facile – queste le parole di Salvatore Elia, autore della rete che ma reso meno pesante il passivo di Pescara -, dopo tre mesi abbiamo accusato il colpo. Avevamo retto fino ad un certo punto, poi è come se ci fosse stato un back out da parte nostra, e loro sono stati bravi ad approfittarne, ad essere cinici e punirci”. Guarda oltre, Elia, uno dei beniamini dei più giovani a Castellammare, col Livorno serve un grosso balzo in avanti: “Sicuramente. Dobbiamo essere più cattivi agonisticamente parlando, giochiamo nel nostro stadio, sia pure senza pubblico, e sono convinto che daremo il massimo. E’ una gara per noi fondamentale”. © RIPRODUZIONE RISERVATA