Juve Stabia, mail anonima in Procura:
«I corvi abbiano il coraggio di esporsi»

Sabato 25 Luglio 2020 di Gaetano D'Onofrio
Piove sul bagnato. O meglio a dirsi, non c’è mai pace per la Juve Stabia, che all’indomani della sconfitta, dura, a Venezia, si risveglia con la notizia dell’ennesima mail (anonima) alla Procura della Figc e alle società del torneo cadetto, con la segnalazione di presunte irregolarità amministrative del club. Già in passato erano giunte segnalazioni simili e, soprattutto da Catania, erano state fatte illazioni sulla gestione della società di Manniello e Langella. Ancora una volta il dirigente stabiese interviene a chiarire, e sembra proprio che questa volta la dirigenza gialloblù sia intenzionata ad arrivare alla fonte di queste supposizioni: «Ancora una volta una mail senza firma – queste le parole di Franco Manniello - Abbiano il coraggio di esporsi con nome e cognome e siamo pronti a denunciare chiunque. Siamo tranquilli, abbiamo la coscienza a posto, e siamo disponibili a qualunque verifica delle autorità competenti». Ultimo aggiornamento: 22:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA