Canotto rilancia la Juve Stabia:
show in rimonta e Pescara ko

Mercoledì 30 Ottobre 2019 di Gaetano D'Onofrio
La Juve Stabia centra un successo fondamentale nella corsa salvezza contro il Pescara e resta agganciata al treno salvezza. Dopo l’amarezza di La Spezia i gialloblù sfoderano una prova cinica, con tanto cuore, e mettono sotto scacco un avversario titolare che, solo tre giorni fa, aveva rifilato una quaterna al Benevento capolista. Sette minuti appena e per i gialloblù la sfida può andare in discesa, ma Forte, dagli undici metri, si fa ipnotizzare da Kastrato. Sul ribaltone è il Pescara a passare con Galano rischiando di infliggere un colpo da ko in pieno volto alla squadra di Caserta. Juve Stabia che, questa volta, non molla la presa e con lo stesso Forte, servito da Carlini, trova subito il gol del pari che rimette la gara sui giusti binari. Nella ripresa gialloblù avanti con Canotto, lanciato sul filo del fuorigioco da Calò. È il tripudio del Menti per tre punti importantissimi che consentono di andare a Livorno, sabato prossimo, per dare lo slancio decisivo nella griglia salvezza.

«Abbiamo dato una grande dimostrazione – queste le parole di Canotto a fine gara - sapevamo che il Pescara è squadra di grande qualità e che non potevamo scoprire il fianco, è stata una prova di carattere da parte di tutti, una vittoria meritatissima da grande squadra. Se continuiamo così non possiamo che prenderci delle belle soddisfazioni in futuro. Livorno? Andremo lì a fare la nostra partita, compatti come sempre, sono certo che faremo bene anche sabato». © RIPRODUZIONE RISERVATA