Salernitana: 4-1 al Cittadella,
riconquistato il posto nei playoff

Lunedì 13 Luglio 2020 di Enrico Vitolo
Serviva una risposta di carattere e la risposta è arrivata. Convincente. Nel solito deserto dell'Arechi la Salerntana si sbarazza con il punteggio di 4-1 del Cittadella. Con Djuric e Kiyine lasciati a sorpresa in panchina, Ventura si affida sì nuovamente al 3-4-1-2 ma con Maistro alle spalle di Lombardi (nell'insolito ruolo di seconda punta) e Gondo. Proprio l'ivoriano risponde subito presenta al 14' con la rete del vantaggio: perfetto angolo di Curcio per Di Tacchio che di testa colpisce il palo, sulla ribattuta è rapidissimo Gondo ad anticipare compagni e avversari. Il gol dà ulteriore fiducia alla Salernitana che con estrema lucidità controlla il ritmo della partita. In difesa chiude ogni sbocco a un Cittadella incapace di cambiare marcia, in attacco alterna nel modo corretto il gioco sulle fasce a quello centrale. Al 31' ci sarebbe anche la chance per cercare il raddoppio, ma Maistro si intestardisce e invece di servire Lombardi fa tutto da solo calciando poi altissimo sopra la traversa.

Tempo sessanta secondi e Lombardi questa volta non deve aspettare inutilmente un assist. Lancio in profondità di Migliorini per Gondo, sul pallone si fiondano Frare e Paleari che non fanno però altro che disturbarsi lasciando così al centro dell'area di rigore il pallone a disposizione dell'esterno scuola Lazio che senza pensarci due volte si esibisce in una rovesciata spettacolare che scavalca l'ultimo uomo Camigliano. Il 2-0 sembra mettere già al sicuro la vittoria, ma all'improvviso ecco la risposta del Cittadella con Gargiulo (37') che di testa sugli sviluppi di un angolo ridà un senso tutto nuovo alla gara dell'Arechi. Ma prima del rientro negli spogliatoi la Salernitana potrebbe colpire nuovamente: al 39 il palo ferma Heurtaux, al 44' Maistro tenta un complicato pallonetto che lascia solo l'amaro in bocca. Neppure al 62' sembra essere arrivato il momento giusto per provare a rimettere al sicuro i tre punti. Dopo una strepitosa azione personale Cicerelli si guadagna un calcio di rigore per fallo di Camigliano ma dal dischetto si fa ipnotizzare da Paleari, sulla respinta però è rapidissimo Lombardi che si gode la prima doppietta in maglia granata a da ragione a Ventura per le scelte fatte a inizio partita. Ma per rimettere tutto in discussione in vista della trasferta di Crotone, all'84' Kiyine chiude definitivamente la pratica con il decimo gol stagionale. Poi all'89' arriva anche la firma di Micai sulla vittoria con il rigore parato a Diaw. E così dopo soli novanta minuti di assenza, la Salernitana si riprende con merito subito un posto nei playoff. © RIPRODUZIONE RISERVATA