Riapertura stadi, il Direttivo Salerno:
«O aprono tutti o non entreremo»

Sabato 19 Settembre 2020 di Enrico Vitolo
Una notizia dopo l'altra. Prima la possibile apertura a 1000 spettatori nelle prossime settimane, poi la scelta dell'Emilia Romagna di aprire già da questo week-end i propri stadi anticipando così la decisione che dovrà prendere ufficialmente il governo. Ma in attesa di buone nuove, il Direttivo Salerno ha espresso attraverso un comunicato stampa la sua volontà di non voler entrare negli stadi fino a quando non saranno aperti a tutti: «Il Direttivo Salerno con l’avvio del campionato 2020/21 ribadisce che, come già deciso da tempo, a prescindere dall’attuale presa di posizione verso società e multiproprietà non sarà presente in nessuno stadio finché l’ingresso non sarà consentito a tutti. Superando obblighi, divieti e distanziamenti, liberi di poter vivere i gradoni come il nostro stile ci impone. Pieno rispetto delle regole anti-Covid19, ma non potremmo in alcun modo rinunciare al nostro modo di vivere, di intendere l’essere Ultras, modificare il nostro stile di vita. A marzo, mentre il virus mieteva migliaia di vittime, abbiamo dichiarato finito il torneo, e non ci saremmo prestati a nessuna farsa mossa solo ed esclusivamente da interessi economici. Allo stesso modo precisiamo che la nostra scelta non è un tentativo di persuasione verso i tifosi, specialmente bambini e/o adolescenti, che visti i tempi già tristi per chi deve innamorarsi di questo sport si vedrebbero forse ingiustamente privati dall’emozione di tifare la maglia granata». © RIPRODUZIONE RISERVATA