Salernitana, Castori: "Con la
Cremonese gara complicata"

Domenica 22 Novembre 2020 di Enrico Vitolo

Riecco la Serie B, riecco la Salernitana protagonista. I granata, però, dovranno attendere il posticipo di lunedì sera quando affronteranno il fanalino di coda Cremonese allo stadio Arechi: "Sfideremo una squadra forte, la cui classifica non è veritiera. La Cremonese è una delle accreditate per fare un torneo di vertice, siamo agli inizi e quindi ci sta non partire al massimo - ha detto alla vigilia nella solita conferenza stampa in versione streaming Fabrizio Castori -. Per noi sarà difficile. Non ci cambia nulla comunque il loro cambio di modulo, abbiamo le nostre prerogative e i nostri principi a prescindere da chi abbiamo di fronte. Dovremo sudare le proverbiali sette camicie, ma anche la Cremonese dovrà fare altrettanto. Sarà tosta ed equilibrata".

Ma vincere domani sera vorrebbe dire per i granata agganciare l'Empoli al primo posto: "La classifica ci piace, a mio avviso stiamo facendo un percorso positivo - precisa subito il tecnico della Salernitana -. Non voglio fare il falso, ammetto che guardiamo la classifica ma gli diamo la giusta importanza. Non dobbiamo esaltarci dopo sole sette giornate, siamo contenti ma può succedere di tutto con tretuno partite ancora da disputare e con la variabile Covid. Vincere per essere primi? Sono pressioni positive, magari ce ne fossero tutte le settimane. Ci piace vincere”.

Capitolo convocati. Ritornano a disposizione Lopez, Schiavone, Anderson e Gondo, sono out Karo, Veseli e Lombardi, mentre Cicerelli è regolarmente disponibile dopo l'affaticamento accusato negli ultimi giorni: “Cicerelli è certamente in grado di giocare dal primo minuto, non ha avuto niente di che. Karo e Veseli? Ho 28 giocatori in organico. Il primo ha fatto tre partite in sette giorni ed era anche affaticato, il secondo è arrivato solo ieri. Devo far riposare qualcuno che è stanco o chi è arrivato all’ultimo minuto. Si tratta di una scelta tecnica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA