Salernitana-Reggina, Castori al debutto:
«Siamo pronti, venderemo cara la pelle»

Venerdì 25 Settembre 2020 di Enrico Vitolo
Un misto tra presentazione (mai avvenuta in estate) e conferenza stampa pre Reggina per Fabrizio Castori che questa mattina, al fianco del diesse Fabiani, è intervenuto in call conference sulla piattaforma Zoom alla vigilia del debutto della sua Salernitana in Serie B: «Ritrovo questa società e questa piazza così importante con piacere, è per me motivo di grande soddisfazione essere stato scelto per guidare i granata. Conosco le difficoltà che mi aspettano, ma anche l’entusiasmo e il calore che animano la tifoseria - afferma il tecnico -. Spero che con il lavoro, i risultati e l’impegno mio e dei ragazzi possa ritornare l'entusiasmo nell’ambiente. Dico che venderemo cara la pelle, su questo ci metto entrambe le mani sul fuoco. Suderemo sempre la maglia, spero che la Salernitana diverta i tifosi e faccia risultati. Parlo poco, preferisco lavorare molto. Le parole sono come l’acqua, se sono versate non tornano indietro. Sono onorato di aver preso il posto di Ventura che ha fatto una carriera migliore della mia».

Capitolo obiettivi da raggiungere nel corso della stagione: «I presidenti mi hanno chiesto di essere all’altezza di un campionato importante e che sarà difficile per diversi motivi. Sarà ovviamente il campo a dire cosa potremo fare. Lotito? Lo ringrazio perché ha ascoltato le mie richieste per la quasi totalità e questo credo sia un passo importante verso il raggiungimento di obiettivi in un rapporto di reciproca fiducia, faccio i complimenti anche al direttore perché ha portato a termine alcune trattative difficili. Ma non lo dico per ruffianeria». Intanto domani si torna finalmente a fare sul serio, alle 14 all'Arechi arriverà la Reggina: «La formazione mi piace darla alla squadra un’ora e mezza prima della partita. Ho già deciso chi gioca in porta, ma lo tengo per me. Assenze e lacune a centrocampo? Le difficoltà devono rappresentare risorse e non limiti. Penso a trovare soluzioni e non a lamentarmi del problema. Affronteremo la Reggina con assoluta determinazione. Ovvio, qualcuno non è al cento per cento, ma ciò non deve rappresentare un alibi, faremo il nostro dovere consapevoli di affrontare una squadra forte come la Reggina che insieme al Monza ha lavorato meglio di tutte sul mercato».Ultimo aggiornamento: 26 Settembre, 08:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA