Salernitana-Spal 0-0 all'Arechi:
Di Tacchio sbaglia rigore allo scadere

Martedì 2 Marzo 2021 di Enrico Vitolo
Salernitana-Spal 0-0 all'Arechi: Di Tacchio sbaglia rigore allo scadere

Un rigore sbagliato e un altro richiesto inutilmente a gran voce. Ma tant'è. E così alla fine la Salernitana deve accontentarsi dello 0-0 contro la Spal. Come già accaduto nelle ultime giornate, anche all'Arechi in occasione del turno infrasettimanale l'approccio dei granata è più che positivo. Con personalità e tranquillità, nonostante il valore dell'avversario, nei primi trenta minuti fanno girare velocamente il pallone e lo fanno costantemente nella metà campo avversaria.

Venezia-Reggiana 2-1, gli americani sognano la Serie A

Manca, però, il guizzo decisivo, quello utile per passare in vantaggio. L'unica chance capita sul destro di Aya al 18' dopo una lunga azione nata da un angolo, ma la girata del difensore finisce di poco alto sopra la traversa. Intanto con il passare dei minuti la Spal prova a cacciare la testa fuori dal guscio, costruendo nel finale di tempo anche due buonissime occasioni. Al 44', complice le posizioni errate della difesa di Castori, Asencio ha la possibilità di calciare dall'interno dell'area di rigore ma Adamonis a mani aperte respinge il suo tiro. Sul proseguo poi, dopo un disimpegno errato di Aya, l'attaccante ex Benevento calcia alto. Un minuto dopo invece, proprio allo scadere, Gyomber si oppone al tiro ravvicinato di Paloschi.

Una crescita, quella della Spal, che prosegue costantemente ad inizio ripresa, ma dopo un tentativo al 59' di Valoti dalle poche pretese arriva tre minuti più la risposta della Salernitana. Con l'arma che nelle ultime settimane ha prodotto gol e occasioni, la rimessa laterale di Jaroszynski. Palla lunga per Djuric che con una spizzata favorisce l'inserimento di un ottimo Coulibaly che non riesce però ad inquadrare lo specchio della porta. Archiviato con un pizzico di fortuna lo spavento, la Spal torna a macinare gioco. E non solo. Al 67', infatti, Sala ci prova da fuori area ma Adamonis blocca con sicurezza, al 75' invece tentativa di testa di Segre prontissimo ormai ad esultare ma il numero uno granata con una mano sola compie un vero e proprio miracolo evitando il peggio e lasciando ancora aperto qualsiasi scenario.

Che potrebbe cambiare una volta e per tutte all'89' quando, dopo un fallo di Berisha su Anderson, la Salernitana conquista un calcio di rigore. Ma il tiro dagli undici metri continua ad essere un serio problema in casa granata, con Djuric, Tutino e Kiyine usciti tocca a Di Tacchio che scheggia però la traversa (terzo errore consecutivo) negando cosìla vittoria alla Salernitana che proprio al 95' protesta ma inutilmente per un vistoso fallo di mano di Sernicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA