Benevento internazionale,
​poker di giallorossi in campo

Venerdì 3 Settembre 2021 di Luigi Trusio
Benevento internazionale, poker di giallorossi in campo

Anche in serie B, il Benevento continua a vantare un profilo di levatura internazionale e a crescere sul piano dell'immagine grazie all'importanza e al valore di molti suoi calciatori. Le convocazioni di ben quattro elementi nelle varie rappresentative segnalano la grande attenzione di cui il club continua a godere nonostante la retrocessione. Se Talbi ha scelto di andare via per il timore di perdere la nazionale, le chiamate da parte dei commissari tecnici rivolte a Lapadula, Glik, Ionita e Di Serio testimoniano che nulla è cambiato rispetto al passato e che un giocatore è in grado di mettersi in luce anche in un torneo come quello cadetto, che ormai ha assunto una valenza diversa.

Quest'anno, infatti, la B ha venduto i suoi diritti tv a diversi Paesi europei ed extraeuropei al punto da risultare il campionato più seguito al mondo tra le seconde divisioni, anche più della Championship inglese, che per prima ha sperimentato un modello da esportazione. L'accordo con Helbiz Media, divenuto distributore esclusivo della Lega Serie B dei diritti media all'estero, ha permesso alla cadetteria di sbarcare addirittura in Indonesia (intesa con la pay tv locale Mola per le prossime tre stagioni da trasmettere in Full Hd), dopo aver chiuso contratti per la messa in onda delle partite anche in Germania, Austria, Svizzera (tutti e tre mediante legame con Cliq Digital Ag), Balcani, Polonia, Grecia, Spagna, Cipro, Bulgaria e Sudamerica (con Kosmos, player nel mondo dell'entertainment sportivo). In particolare, tramite Nova Sport, la serie B è visibile in Polonia, Bulgaria, Grecia e Cipro, con Sportklub questa viene trasmessa in Bosnia Erzegovina, Croazia, Macedonia, Montenegro e Serbia, mentre, in Spagna e in America Latina, il campionato cadetto di calcio italiano va in onda attraverso la piattaforma digitale Footters. Nel dettaglio, i Paesi americani coinvolti dalla partnership sono: Argentina, Bolivia, Cile, Colombia, Ecuador, Perù, Guyana, Paraguay, Uruguay, Suriname, Venezuela, Belize, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Messico, Honduras, Nicaragua, Panama e Caraibi.

In Perù è già corsa all'abbonamento Footters per seguire le gesta dell'idolo Lapadula in maglia giallorossa. Anche in Polonia ci sono molti tifosi interessati alle imprese di Glik con il Benevento. Lapadula non è sceso in campo stanotte contro l'Uruguay a causa di una squalifica, ma ci sarà sia il 6 settembre contro il Venezuela all'«Estadio Nacional» di Lima (fischio d'inizio alle 3 di notte ora italiana), sia nella notte tra il 9 e il 10 (alle 2.30 nostrane) all'«Arena Pernambuco» di Recife. Per questa ragione salterà di sicuro la sfida interna contro il Lecce, che si giocherà venerdì 10 al «Vigorito». Il suo Perù è reduce da una grande Copa America conclusa al quarto posto e dalla prima vittoria nel girone di qualificazione ai Mondiali in Qatar ottenuta l'8 giugno scorso in Ecuador. La blanquirroja è sempre ultima ma il quinto posto (ultimo utile per l'accesso almeno allo spareggio) dista solo 4 punti e ci sono ancora 12 partite da giocare e 36 punti da assegnare. Kamil Glik è stato schierato da titolare ieri contro l'Albania di Reja a Varsavia. La Polonia si è imposta 4-1, suo l'assist per il primo gol di Lewandowski. Domenica Glik e la sua nazionale saranno di scena in trasferta a San Marino, si chiude con la suggestiva sfida interna contro l'Inghilterra il giorno 8. Ionita, titolare mercoledì sera contro l'Austria (Moldavia sconfitta in casa 2-0), ora è atteso dalle sfide con Scozia (domani a Glasgow, «Hampden Park» ore 20.45) e Isole Far Oer (martedì 7 a Torshavn alle 20.45). Per Di Serio prima convocazione in nazionale Under 20. Ieri l'Italia ha battuto 2-0 la Polonia allo stadio «Lks» di Lomza, gara inaugurale della nuova edizione del torneo «8 Nazioni» che è al suo quarto anno di vita. Italia, Polonia, Inghilterra, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Germania e Norvegia, questa la nuova griglia delle partecipanti (non hanno aderito Svizzera e Olanda, rimpiazzate da Romania e Norvegia). Lunedì 6 settembre, alle 15, gli azzurrini affronteranno la Serbia in amichevole allo stadio «Teofilo Patini» di Castel di Sangro.

Il Benevento di Caserta continua intanto ad allenarsi in vista del test contro il Napoli di lunedì sera al «Diego Armando Maradona», visto che questa settimana il campionato resterà fermo per la sosta nazionali. Lavoro a parte per Pastina, che sta svolgendo uno specifico protocollo di recupero. Restano da valutare le sue condizioni, soprattutto in vista della gara del prossimo 10 settembre contro il Lecce nell'anticipo che aprirà la terza giornata di campionato.
 

Ultimo aggiornamento: 18:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA