Salernitana, tutto su Tutino:
oggi il primo test contro la Fermana

Sabato 29 Agosto 2020 di Alfonso Maria Avagliano
Tutto su Tutino per l'attacco, mentre Castori aspetta rinforzi anche negli altri reparti. Oggi la Salernitana disputerà la prima amichevole del ritiro di Sarnano: appuntamento alle 17.30 contro la Fermana, club di Serie C. In campo pochi possibili titolari e molti elementi con la valigia in mano.

Nelle ultime ore l'ippocampo ha intensificato il pressing sull'agente di Tutino (96). È uno degli attaccanti che Castori ha messo nel mirino per un ruolo da seconda punta o esterno da tridente; è di proprietà del Napoli e su di lui c'è l'interessamento anche del Sassuolo, ma con un'offerta importante a livello di ingaggio potrebbe accettare Salerno. In prestito, naturalmente, a meno che non intervenga... la Lazio. Stamani raggiungerà Sarnano il portiere Guerrieri (96): negli ultimi tre anni è stato il terzo in biancoceleste, a Salerno farà il secondo. Ha già fatto il percorso inverso il giovane De Matteis (02), uno dei migliori prospetti del settore giovanile granata che era a Sarnano. Ieri mattina ha lasciato il ritiro per raggiungere Roma: difenderà i pali della Primavera biancoceleste di Menichini. È il terzo baby granata dirottato da Lotito nella capitale, dopo Marino e Novella. In questa sessione di mercato, era stato preceduto da Akpa Akpro («ufficializzato» solo ieri dalla Lazio, che ha pubblicato le sue foto durante le visite mediche) e potrebbe essere seguito da Micai, in procinto di fare il vice Strakosha. Il titolare tra i pali della Salernitana, salvo sorprese, sarà Belec (90) della Sampdoria. Con i blucerchiati si prova a rinnovare anche il prestito di Capezzi. A centrocampo Castori farebbe carte false per avere Kiyine; Lotito valuta l'ipotesi, ma il marocchino vuole giocarsi le sue carte con Simone Inzaghi: se l'allenatore non ponesse il veto alla sua partenza, il giocatore potrebbe tornare a Salerno. Occhio, però, all'interesse del Benevento. L'alternativa è Laribi (91) del Bari; in biancoceleste c'è pure André Anderson, altro eventuale cavallo di ritorno. In difesa, Buongiorno (99) lunedì potrebbe lasciare il ritiro del Torino e unirsi a quello della Salernitana. Avviatissimi i discorsi anche col Perugia per Gyomber (92): si ragiona su un biennale con opzione per il terzo anno.

Intanto ieri a Sarnano si sono visti i primi tifosi dopo cinque giorni di lavoro. Non era mai accaduto prima d'ora che la Salernitana venisse lasciata sola per così tanto tempo nel luogo del romitaggio estivo. Un dato inequivocabile. Peppe, Giovanni e Marilena sono vietresi trapiantati a Castelfidardo, vicino Ancona. Hanno assistito alle esercitazioni sulla manovra offensiva proposte da Castori, sia in fase di inizio azione, sia di recupero palla. Tutto col 3-5-2. Del resto oggi c'è la prima amichevole, i carichi atletici torneranno solo lunedì. «Salerno non merita di vivere all'ombra della Lazio. Non è giusto. Fin quando non cambieranno le leggi o la proprietà, ci toccherà rimanere in questa situazione. Castori? Non è un cattivo allenatore, però molto farà anche la squadra che avrà a disposizione», l'opinione dei tre. E ancora: «In occasione della festa per la promozione in B a Vietri, Lotito promise la Serie A, ma non ha mantenuto la parola. Non c'è futuro, siamo scoraggiati». Rammaricato pure Luca Piergentili, sindaco di Sarnano: «Dispiace per la contestazione dei tifosi granata. Dal 2016 si è creato un bel legame e anche in seguito al terremoto abbiamo ricevuto molti aiuti da Salerno. Non metto bocca su questioni tecniche che non mi competono. Certamente immaginavamo di accogliere tanta gente. Abbiamo fatto uno sforzo immane per far giocare le amichevoli a porte aperte, anche se la capienza sarà ridotta solo a 174 posti». Il Maurelli ne ha 360 a sedere. La commissione con membri di polizia locale, amministrazione comunale, vigili del fuoco e Asur (azienda sanitaria locale marchigiana), ha stabilito che potrà accomodarsi una persona ogni due sedute. Oggi contro la Fermana Castori dovrebbe schierare l'unico 3-5-2 possibile: Micai in porta, Aya, Migliorini e Veseli in difesa, Casasola quinto di destra e Lopez sull'altro versante; a centrocampo è da verificare Maistro: ieri pomeriggio ha interrotto anzitempo l'allenamento per una botta al ginocchio. Uno tra lui e Martorelli sarà la mezzala destra, con Di Tacchio in mezzo e Cicerelli a completare il reparto. Gondo e Giannetti in attacco. Djuric e Cernigoi ancora in infermeria. La Questura di Fermo ha «consigliato» agli ultras canarini di non recarsi a Sarnano. Il match, come gli altri del precampionato, è organizzato da Media Sport Events che chiede 15 euro per il biglietto d'ingresso, prenotabile presso il centro Iat (Informazione e accoglienza turistica) di Sarnano. Gratis i minori di 8 anni. © RIPRODUZIONE RISERVATA