La Juve Stabia ritrova il sorriso
e la grinta di capitan Mastalli

Sabato 11 Luglio 2020 di Gaetano D'Onofrio
Archiviata la sfida con l’Entella, con la triste coda della squalifica di tre giornate a Canotto (il club presenterà ricorso), la Juve Stabia si prepara al big match di lunedì sera (21.00) a Frosinone, con il sorriso ritrovato del suo capitano (coraggioso), Alessandro Mastalli. Il numero 24 per la prima volta in campo in serie B nella sua carriera, venerdì sera è stato tra i migliori in assoluto (insieme a Forte e Bifulco), disputando per intera la gara con i liguri: “Una gioia immensa – queste le sue parole -, che voglio condividere in primis con la mia ragazza e futura moglie, e poi con i familiari, i compagni, i tifosi. Ma la dedica è soprattutto per lei (Margherita Mihalachi), che non mi ha mollato un attimo e mi ha aiutato anche nei momenti più bui”. Tanto timore, il peggio è alle spalle: “Sicuramente a livello personale è così. Avevo paura, ovviamente, poi pian piano ho visto che stavo bene ed ho giocato con scioltezza. Dispiace, semmai, per il risultato, una vittoria sarebbe stata il massimo, ma va bene così, ripartiamo dal secondo tempo con l’Entella, ed andiamo a giocarci questa salvezza fino all’ultimo minuto”. Parola di Capitano. © RIPRODUZIONE RISERVATA