Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Avellino, Giordano-Moretti: ci siamo
si stringono gli accordi con Inter e Samp

Lunedì 27 Giugno 2022 di Giovanbattista La Rosa
Avellino, Giordano-Moretti: ci siamo si stringono gli accordi con Inter e Samp

Ultimi giorni prima di iniziare il conto alla rovescia per l'avvio ufficiale del calcio mercato. Dal primo di luglio acquisti e cessioni saranno formalizzate e dunque ufficializzate, ma questi scampoli di mese servono anche ai tifosi per rispondere presente e continuare a dare fiducia all'Avellino.

La prima fase della campagna abbonamenti biancoverde si chiude giovedì e per quella data si potrebbe superare quota 1500 tagliandi staccati. Sarebbe un ottimo numero ed uno stimolo per la società avellinese a fare. Per Enzo De Vito saranno giorni molti caldi, il direttore sportivo dell'Avellino è chiamato a chiudere le trattative per gli ultimi giocatori under da inserire in organico. L'operatore di mercato biancoverde si muoverà tra il capoluogo irpino, Milano e Genova. L'Avellino ha la necessità di portare a termine le trattative per due atleti. Con la Sampdoria il direttore andrà a definire il prestito dell'esterno Simone Giordano. Il Piacenza, con cui il calciatore ha giocato l'ultima stagione, sta cercando di inserirsi nella trattativa di mercato. Avellino appare nuovamente avanti nelle preferenze anche alla luce dei buoni rapporti con il ds blucerchiato Faggiano.

L'affare dovrebbe concretizzarsi con Giordano, che dunque andrà a vestire il biancoverde. Discorso simile per Lorenzo Moretti. Nella difesa a 3 che il mister utilizzerà per il momento ci sono due posti già assegnati: il primo è Dossena che giocherà al centro, il secondo Bove che ricoprirà il braccetto di sinistra. L'Avellino è alla ricerca di un braccetto di destra senior da affiancare ai due citati, e il cambio di Dossena che sarà anche senior. Lo spot di under sarà invece occupato proprio da Moretti. Questa è l'intenzione della società. La dirigenza avellinese vuole chiudere con l'Inter per portare in Irpinia il ragazzo del 2001. L'accordo economico con il giocatore ed il suo entourage è stato trovato, bisogna riuscire a convincere l'Inter non tanto ad inviare il giocatore in prestito ma ad accordarsi sul tipo di trasferimento. Avellino ha richiesto al club neroazzurro di prendere il ragazzo a titolo definitivo, magari inserendo nel contratto una clausola per la futura recompra' del giocatore. Di questo De Vito discuterà con Dario Bacci e la dirigenza interista.
La politica degli irpini in questo senso è chiara da diverse settimane: l'intenzione è valorizzare giocatori di proprietà, per poi permettere alla società non soltanto di vincere, ma di autofinanziarsi e reinvestire un domani per costruire una squadra sempre più forte e valida. Se l'Avellino, come sembra, riuscirà ad ottenere Moretti a titolo definito l'accordo si chiuderà rapidamente. In questa settimana gli irpini formalizzeranno anche l'ingaggio del terzino Manuel Ricciardi dall'Ascoli. Una formalità. Da luglio, invece, ci si potrà dedicare al calciomercato che coinvolgerà i senior. Si inizierà probabilmente dal portiere, per cui è decaduta l'ipotesi Fulignati. L'Avellino ha optato per un passo indietro non totalmente convinto della tenuta del giocatore, reduce da un'annata da spettatore. Così i biancoverdi hanno deciso di puntare su un altro atleta. L'identikit è di un giocatore senior e protagonista l'anno passato con la maglia di un altro club con cui è attualmente sotto contratto. La società avellinese prova a mantenere il riserbo sul nome, ma l'affare dovrebbe entrare nel vivo nelle prossime ore.
Per ciò che riguarda l'esterno da attacco da inserire nelle rotazioni i nomi caldi sono Raffaele Russo e Michael Liguori. Sul primo sono in tanti ad aver messo gli occhi e De Vito non ha nascosto l'interesse, per un giocatore bravo a strappare e creare superiorità numerica. Si proverà a chiudere l'operazione, perché per arrivare a Liguori bisogna trattare con il Campobasso, una bottega ritenuta cara, per un elemento su cui ci sono tanti estimatori.
Chiuse queste operazioni e con quasi 14 giocatori già in rosa, l'Avellino potrebbe mantenere un profilo basso prima di affondare per il centrocampista, che sarà un elemento di comprovata esperienza e per l'attaccante, probabilmente l'ultimo pezzo del puzzle. La settimana si completerà con la rescissione di Carriero ed il prestito di Plescia, conteso da Juve Stabia e Cerignola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA