Avellino, arriva Izzillo a centrocampo
ma a Capuano manca ancora il bomber

Martedì 21 Gennaio 2020 di Titti Festa
Qualcosa si muove in casa Avellino. Dopo un nuovo difensore, Francesco Bertolo che domenica ha esordito a Teramo, ecco un centrocampista. Si tratta di Nicolas Izzillo ('94) che arriva dal Pisa. Con un post su Instagram ieri mattina, il sardo (è natio della Maddalena ) ha comunicato il suo arrivo ad Avellino con un post: Rotolando verso Sud. Intorno alle 15 Izzillo è arrivato presso gli uffici dello stadio Partenio Lombardi e ha firmato un contratto che lo legherà al club biancoverde per sei mesi con opzione per un altro anno. Solo una presenza in questa stagione con il Pisa, Izzillo è reduce da uno stop per un problema fisico ( un inizio di pubalgia) che ha curato nel centro specialistico di Cesenatico ed è rientrato già in gruppo da un mese. È un vero jolly: può giocare sia da interno destro, sinistro e play, è il classico mediano dai piedi buoni, capace di dettare la manovra e di avere i tempi giusti di inserimento. Oltre che a Pisa ( lo scorso campionato ha totalizzato 23 presenze e pure 1 gol) ha indossato anche le maglie di Juve Stabia, Ischia, Messina, Igea Marina e Spezia. Per la serie C si tratta di un profilo importante che nelle ultime due stagioni ha disputato altrettanti playoff.

In giornata era atteso anche Andrea Dini ('96): numero uno del Trapani, ma il cui cartellino è del Parma. Con i siciliani non trova più spazio nonostante la promozione dello scorso anno in B e le 23 presenze, e così il club emiliano ha deciso di valorizzarlo in un'altra società. Avellino resta la prima scelta: l'accordo economico c'è, mancano alcuni dettagli burocratici. Il portiere, rientrato ieri dalla Sicilia dove sabato è andato per l'ultima volta in distinta con il Trapani, aspetta l'ok per poter raggiungere l'Irpinia. Il tutto, se la fumata bianca non dovesse esserci entro oggi, potrebbe anche essere posticipato di qualche giorno, direttamente a giovedì, al rientro della squadra da Catania.

Sempre per l'attacco il tira e molla con Salvatore Caturano ('90) continua: attaccante napoletano è all'Entella, dove oramai è finito ai margini. Caturano sarebbe anche disposto ad abbassarsi un po' l'ingaggio, ma per ora domanda e offerta sono lontane mentre Vicenza e Cesena si sono inserite nella trattativa. Così come il Gozzano, sulla panchina è tornato Soda, non lascia partire Francesco Fedato ('92). In cima alla lista dei desideri c'è sempre Felice Evacuo ('82) anche se dopo una chiacchierata di dieci giorni fa con la dirigenza la trattativa non ha registrato altre novità. Musa e Martone, alle prese anche con gli equilibri da gestire, stanno cercando una sistemazione per uno tra Albadoro e Alfageme, ma il primo ha rifiutato anche il Messina oltre che il Gubbio e il secondo il Prato. Su Albadoro, da ieri sera, è intanto piombato anche il Lecco.

I contatti con il Frosinone per Luca Matarese poi sono sempre aperti: il 21 enne di Scafati, ha esordito in serie A con il Frosinone ma in questa stagione non riesce a trovare spazio viste le solo 2 presenze totalizzate sinora. Matarese, cresciuto nella primavera del Genoa, potrebbe giocare sia da esterno sinistro che da seconda punta. E con il club ciociaro si è anche discusso di Alessio Tribuzzi, anche nel suo caso, nonostante la grande voglia di emergere in sole cinque occasioni è riuscito a mettersi in mostra. A sentire Luigi Sorrentino, agente di Moses Odjer che ha parlato ai microfoni di SerieB News, l'Avellino sarebbe ancora in corsa per il centrocampista della Salernitana: Avellino e Sambenedettese ha detto - hanno espresso grande interesse, anche se il ragazzo non è esaltato dal scendere di categoria. Tuttavia, ci sta pensando seriamente e lo sta facendo con grande serenità. Sa che avrebbe tanti minuti e una maglia da titolare assicurata. Nei prossimi giorni capiremo il da farsi.

Nella serata di ieri, specialmente dopo l'arrivo di Izzillo che ha fatto un po' mollare la presa ai lupi, la Sambenedettese è passata in netto vantaggio. Sul fronte delle uscite, intanto, Nermin Karic sta per tornare nella sua Svezia all'Ik Brage (serie B), Matteo Rossetti sta dialogando fittamente con il Rimini e Alessandro Falco (01), esterno della Berretti di Dario Rocco aggregato spesso alla prima squadra, è stato ceduto in prestito al Messina Fc. Si prospettano sei mesi in D anche per Tommaso Carbonelli, in prestito al Trastevere, Silvio Petrucci, già in parola con il Foggia e Antonio Pizzella alla Nocerina. Sempre nella batteria dei portieri, invece, non si registrano novità sul fronte Abibi che rischia di restare ai margini della rosa e al libro paga.  © RIPRODUZIONE RISERVATA