Il Bisceglie sgambetta la Cavese:
metelliani raggiunti per due volte

Domenica 1 Dicembre 2019 di Giuliano Pisciotta
Mancato aggancio alla zona playoff. La Cavese si fa raggiungere due volte dal Bisceglie e “stecca” il possibile tris di vittorie consecutive. Al Romeo Menti finisce 2-2, con la gran parte delle reti arrivate tra il 22' e il 28' della ripresa, in una vera e propria altalena di emozioni.

La squadra di Campilongo, pur con un bel po' di assenze cui dover far fronte, scende in campo con l'idea di voler fare la partita e mette immediatamente in pratica i buoni propositi. Prima del vantaggio, la Cavese fa le prove sulle conclusioni di Germinale e Sainz Maza. Poi lo stesso Germinale sblocca il match a metà della prima frazione, ma fino all'intervallo non trova modo di legittimare il vantaggio.

Sono infatti gli ospiti a rendersi pericolosi con Diallo e poi con Letizia, che va in gol quasi allo scadere ma si vede annullare la rete per fuorigioco. Nella ripresa, il clou poco prima della mezz'ora. Gatto, subentrato da meno di un quarto d'ora, scappa in contropiede su lancio di Karkalis e batte Kucich per il momentaneo 1-1.

Passano 4 minuti e la Cavese torna avanti con il colpo di testa di Matino sugli sviluppi di un corner. Ma la gioia dura poco perché il Bisceglie riacciuffa di nuovo gli aquilotti. Castagna trattiene Gatto in area, per l'arbitro è rigore e dagli 11 metri Letizia trova il suo primo centro con la maglia dei pugliesi. © RIPRODUZIONE RISERVATA