Casertana a Monopoli per vincere:
torna a disposizione Rainone

Sabato 7 Marzo 2020 di Riccardo Marocco
La Casertana scalda i muscoli in vista della trasferta di domani a Monopoli, compagine in grande salute e in grado domenica scorsa di battere la Reggina.

Per chi si volesse affidare alla classifica attuale, chiaramente il pronostico penderebbe a favore della formazione pugliese se non fosse per un ruolino di marcia interno che ha fatto registrare qualche passo falso di troppo. Su quindici confronti casalinghi, sono ben cinque, infatti, le sconfitte maturate finora cui vanno associati due pareggi.

Di ben altro tenore il rendimento esterno del Monopoli che in quattordici partite ha fatto registrare dieci vittorie, un pareggio e tre sconfitte, una delle quali patita proprio per mano della Casertana nel match dell'andata. È chiaro che affidarsi alle statistiche vale fino a un certo punto poiché ogni partita ha storia a se, ma di certo la Casertana non si presenterà al Veneziani a recitare il ruolo della vittima sacrificale, anzi, proverà a cavalcare l'onda del successo ottenuto nel derby di sette giorni fa contro la Cavese e che, magari, potrebbe averla sbloccata una volta per tutte. Fatto sta che per Ginestra sono ore importanti e indicative per quanto concerne la formazione che scenderà in campo domani alla luce delle diverse assenze cui dovrà far fronte. Non ci sarà Castaldo, fermato per una giornata per cumulo di ammonizioni, così come anche Zito per il quale, invece, si prevede un lungo stop dopo l'infortunio alla caviglia sinistra rimediato nella prima frazione di gioco del match esterno contro la Sicula Leonzio. Stesso tenore per quanto concerne i centrocampisti Laaribi e Santoro, peraltro già assenti sabato scorso contro la Cavese, per i quali gli esami strumentali hanno evidenziato problemi di natura muscolare. Il centrocampista di origini marocchine sarà valutato all'inizio delle settimana prossima, mentre per Santoro bisognerà aspettare qualche giorno in più. Insomma, per Ginestra problemi soprattutto a centrocampo, anche se numericamente non mancano le alternative per sopperire alle citate defezioni. Notizie positive, invece, giungono dalla difesa, in particolare dalle condizioni di Rainone. Il capitano ha avuto il benestare dallo staff medico per potersi allenare con il resto del gruppo a partire da ieri avvalendosi, comunque, di una maschera protettiva e agendo con la giusta cautela.

Rainone, quindi, sarà a disposizione del tecnico, anche se, proprio in considerazione del fatto che fino a giovedì si è allenato in misura limitata, appare difficile un suo impiego già dal primo minuto di gioco. Spazio, quindi, al terzetto composto da Petta, Silva e Caldore, mentre in fase offensiva Origlia dovrebbe affiancare Starita, quest'ultimo fresco reduce dalla doppietta messa a segno contro la Cavese.  Ultimo aggiornamento: 11:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA