Cavese, Santoriello scrive alla Lega:
«Il rinvio al 28 aprile ci penalizza»

Venerdì 16 Aprile 2021 di Giuliano Pisciotta
Cavese, Santoriello scrive alla Lega: «Il rinvio al 28 aprile ci penalizza»

Una pec alla Lega Pro, per esporre tutto il proprio disappunto verso il rinvio al 28 aprile prossimo del derby casalingo con la Turris. Il presidente della Cavese, Massimiliano Santoriello ha inviato formale protesta per la scelta della data, che penalizzerebbe la formazione biancoblu.

«A differenza di tutte le altre squadre in lotta per la retrocessione, la Cavese si troverebbe ad affrontare tre gare in otto giorni», si legge nella pec inviata in Lega. La società di patron Santoriello lamenta inoltre il fatto che, «la Cavese si troverebbe a dover rientrare dalla gara esterna con il Palermo (programmata per le ore 17.30 del giorno 25 aprile 2021) in data non antecedente alla tarda mattinata del 26 aprile 2021. Con oggettiva impossibilità di effettuare allenamenti e/o terapie per eventuali infortunati. […] Senza oggettiva possibilità di utilizzo di almeno un allenamento completo […]».

Santoriello sottolinea poi una «implicita violazione delle prescrizioni di cui al comunicato n. 406-2021, prevedente la disputa delle ultime due gare di stagione regolare per i giorni 25 aprile 2021 e 2 maggio 2021, con presupposto di intervenuta disputa da parte di tutte le compagini di tutte le restanti gare precedenti».

In conclusione, il presidente della Cavese ha esplicitamente richiesto alla Lega Pro di rivedere la sua decisione, verso «una soluzione di buon senso, non costituente pregiudizio per la sola Cavese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA