Casertana, Corrado arrivato
dal Monopoli resta sotto esame

Venerdì 6 Marzo 2020 di Riccardo Marocco
Lo spettacolo deve continuare, sebbene con forme drasticamente ridotte, per cui la preparazione della Casertana in vista della trasferta di domenica sul campo del Monopoli è entrata nel vivo.
Come nel turno precedente in occasione del derby, vinto, con la Paganese, anche in terra pugliese la compagine rossoblù dovrà fare a meno di diversi elementi, anche di un certo spessore, a partire dal bomber Castaldo appiedato per un turno dal giudice sportivo per raggiunto limite di cartellini gialli. Non è la prima volta, comunque, che il bomber di Giugliano è costretto a dare forfait. Nel girone d'andata, lo ricordiamo, furono ben otto i turni di assenza di Castaldo a seguito del problema alla caviglia rimediato in occasione del derby contro la Cavese e riacutizzatosi dopo il suo impiego nel match casalingo contro la Viterbese. Non c'è più Floro Flores e nel frattempo è arrivato Corado, ma appare difficile un suo impiego già dal primo minuto nonostante sia arrivato a Caserta più di un mese fa al termine della finestra invernale del calciomercato.
L'attaccante albiceleste, infatti, ha giocato davvero poco finora in questa stagione, partita nelle file del Clodiense (serie D, girone C) in cui è stato impiegato soltanto sei volte, di cui cinque da subentrato, per centocinquasette minuti complessivi. Ed è chiaro che la sua condizione ne risenta, anche se lo stesso Corado sta lavorando sodo per riacquistare una condizione di forma accettabile per quelle che sono le esigenze del tecnico Ginestra. A questo punto, è legittimo ipotizzare l'impiego di Origlia al fianco di Starita, quest'ultimo sabato scorso tornato finalmente al gol dopo dieci partite a secco di realizzazioni, una soluzione vista più volte proprio nel periodo di cui Castaldo era fuori per infortunio, mentre Floro Flores non dava garanzie in termini di condizione fisica. Sicuri assenti anche Zito e capitan Rainone, mentre sono da valutare le condizioni dei centrocampisti Laaribi e Santoro, entrambi alle prese con noie di natura muscolare.
I due giocatori, però, hanno saltato anche la seduta di allenamento di ieri mattina e appare difficile un loro recupero per il match di Monopoli. Nel frattempo, la Lega Pro ha ufficializzato le partite di tutti e tre i gironi che si disputeranno a porte chiuse, secondo le disposizioni del Governo in attuazione delle misure di prevenzione anti-virus.
La Casertana giocherà senza pubblico nelle trasferte di Monopoli, Viterbo ed Avellino, mentre il Pinto sarà deserto nelle gare in cui la formazione rossoblù riceverà la visita del Teramo e della capolista Reggina. Già in questa stagione la Casertana ha giocato con gli spalti deserti in occasione della trasferta di Catania dello scorso 24 novembre.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA