Casertana, Guidi: «Giorni di fuoco,
pronti a fare il nostro dovere»

Sabato 19 Dicembre 2020 di Domenico Marotta
L'allenatore dei falchetti Federico Guidi

Il Covid con dieci casi di positività, unitamente agli infortuni ed alle squalifiche, ha praticamente azzerato la Casertana. Domani alle 17.30 c'è la partita con la Viterbese al Pinto e, nonostante tutto, la Casertana deve prepararsi a giocare. "Sono stati giorni di fuoco - ha dichiarato l'allenatore Federico Guidi - ma se l'autorità ci imporrà di giocare siamo pronti a fare il nostro dovere pur consapevoli di essere pericolsi per gli altri". Stress, preoccupazione per il risultato del campo ma anche per la salute: "Qui si tratta di mettere a rischio il benessere degli altri. Oltre ai calciatori risultati positivi ne abbiamo qualcun altro con la febbre. Impossibile preparare la partita in queste condizioni, neppure parlare di calcio. Abbiamo provato ad isolarci - ha detto ancora l'allenatore - ma è stato oggettivamente difficile lavorare sulla partita". Resta a rischio la disputa della gara, in attesa degli ulteriori tamponi che verranno effettuati stasera ed il cui responso arriverà domattina e c'è ancora la possibilità che l'Asl decida il rinvio d'ufficio: "Di certo - ha concluso Guidi - è un campionato pesantemente influenzato dall'epidemia. Vale per tutti"

© RIPRODUZIONE RISERVATA