Casertana, Guidi: "Con il Palermo
ogni pallone come fosse l'ultimo"

Venerdì 11 Dicembre 2020 di Domenico Marotta

"Ogni pallone come se fosse l'ultimo della carriera". E' questa la richiesta del tecnico della Casertana Guidi ai suoi calciatori, in vista della trasferta di domenica a Palermo. Conferenza stampa pre gara anticipata di un giorno perchè la squadra è partita questo pomeriggio alla volta della Sicilia. "Siamo a caccia di continuità nei risultati più che nelle prestazioni, che ultimamente ci sono state spesso". Vietato sbagliare. Gli errori inidividuali sono stati finora, l'ago della bilancia dei risultati altalenanti dei falchetti. La vittoria contro il Monopoli ha rasserenato l'ambiente, ma i falchetti hano vinto solo quando sotto pressione: "Dobbiamo fare in modo - spiega Guidi - che la serenità non si trasformi in superficialità. L'aspetto psicologico è quello più complicato su cui lavorare, ma spetta a noi dello staff assicurare una crescita della squadra". Perchè, spesso soprattutto contro le big, dal punto di vista tecnico la Casertana ha convinto: "E speriamo di riuscire anche contro il Palermo - ha continuato il tecnico - che è squadra costruita per l'alta classifica. Come tutti, hanno avuto difficoltà, prestazioni altalenanti anche dovute ai contagi Covid però hanno una grande qualità soprattutto. Dobbiamo metterli in difficoltà sul piano dell'intensità ed attaccarli alle spalle della mediana". Tanti dubbi di formazione: "Siamo ancora in alto mare - conclude Guidi - perchè abbiamo anche qualcuno con la febbre. Deciderò all'ultimo momento". Sicuri assenti gli squalificati Icardi e Konate oltre a Cavallini, Petrucelli e Zivkovic. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA