Casertana-Palermo 2-3,
il ciclone Lucca si abbatte sul Pinto

Sabato 3 Aprile 2021 di Domenico Marotta
Casertana-Palermo 2-3, il ciclone Lucca si abbatte sul Pinto

Che fosse un centravanti promettente lo spaveno tutti ma il Lucca visto al Pinto è giocatore di un'altra categoria. La Casertana, decimata a centrocampo e con il giovane Ciriello al centro della difesa, s'inchina allo strapotere fisico dell'attaccante palermitano e rimanda l'appuntamento con una vittoria che può valere i playoff a giornate più felici.

Pronti via ed i siciliani passano: Floriano elude Del Grosso e serve un cross al bacio nell'area piccola. La difesa casertana è ancora negli spogliatoi e Lucca di testa non sbaglia. Uno a zero dopo 2 minuti ed il raddoppio arriva praticamente subito. A crossare dalla destra questa volta è Almici, la testa, quella del bomber, è la stessa: 2-0.

La Casertana prova una reazione e per una mezz'ora riesce anche a fare la partita. I falchetti sfondano spesso sulle corsie sfiorano il gol con Hadziosmanovic, Pacilli per due volte e Rosso e poi lo trovano al 43’ con Cuppone abile a finalizzare di testa una bella combinazione dei suoi compagni. La rete sembra propiziare la rimonta ma due minuti più tardi Del Grosso si addormenta ancora, Santana serve, neppure a dirlo, Lucca che fa 3-1. I falchetti accusano il colpo e nella ripresa non riescono quasi più a rendersi pericolosi.

Il finale è rocambolesco: Kanoute, atterrato in area da Avella, si fa deviare un rigore sul palo. Almici con un intervento duro su Rillo si guadagna il rosso e a tempo quasi scaduto Buschiazzo di testa riaccende le speranze dei falchetti. Il recupero della Casertana è tutto votato al forcing ma le occasioni non arrivano. Finisce 3-2.

Ultimo aggiornamento: 15:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA