Casertana, via al raduno:
Guidi ritrova anche i tre ribelli

Lunedì 17 Agosto 2020 di Riccardo Marocco
Per la Casertana inizia la prima fase della preparazione al prossimo campionato. Nel campo di Arienzo - assurto a quartier generale dopo l'accordo sottoscritto con l'amministrazione del comune della Valle di Suessola - i giocatori tesserati con il sodalizio rossoblù si sottoporranno a tamponi e controlli medici previsti nell'ambito della profilassi anti Covid-19. Nei giorni successivi, sempre sul manto in erba sintetica (lo stesso che è in fase di realizzazione al «Pinto») di Arienzo, si svolgeranno test e sedute di allenamento individuali, a porte chiuse per evitare assembramenti.

La società non ha diramato un elenco dei convocati. Quello, come fatto osservare da fonti interne al clbu rossoblù, sarà comunicato al momento del ritiro precampionato vero e proprio che prenderà il via non prima che le autorità competenti diffondano il protocollo sanitario ufficiale da rispettare in materia, ovviamente, di prevenzione contro la diffusione del Coronavirus, una pandemia che ha stravolto tutti i calendari degli sport di squadra e individuali. Il comunicato del club rossoblù parla, appunto, di tutti i giocatori attualmente tesserati.

Un elenco, cioè, che dovrebbe prevedere, oltre a quelli provenienti dal settore giovanile, tutti quegli elementi che sono ancora vincolati contrattualmente con la Casertana, compresi anche quelli che lo stesso club rossoblù considera fuori dal progetto tecnico intrapreso dopo l'avvento in panchina del neo allenatore Federico Guidi. Ci riferiamo al portiere Crispino, all'esterno Longo, ai centrocampisti D'Angelo e Zito e al bomber Gigi Castaldo, tutti dichiarati cedibili non solo per questioni anagrafiche e tecniche, ma anche per la frattura (soprattutto con riferimento a D'Angelo, Zito e Castaldo) creatasi con il patron D'Agostino nel periodo in cui si era in quarantena. Poche, per ora, le notizie riguardanti presunti interessamenti di club nei confronti di questi giocatori.

L'ambizioso Avellino sarebbe sulle tracce di Castaldo per un clamoroso ritorno, mentre il Teramo e la neopromossa Turris hanno fatto un sondaggio per D'Angelo. Sul difensore Petta, poi, altro giocatore che nelle ultime ore potrebbe rientrare nella lista dei cedibili, si sarebbe registrato l'interesse del Monopoli. Sta di fatto che l'esigenza per questi calciatori è di rescindere a condizioni accettabili e in società a più riprese hanno assicurato che sono alla ricerca di soluzioni che accontentino entrambe le parti. Certo è che il mercato della Casertana potrà decollare in misura definitiva solo dopo che avrà avuto la possibilità di sfoltire il gruppo dei giocatori ancora sotto contratto. In settimana potrebbero esserci, comunque, i primi annunci ufficiali di nuovi arrivi, in particolare quelli del terzino sinistro di proprietà della Roma, Lorenzo Valeau, e del centrocampista della Fidelis Andria, Alessandro Petruccelli.

Con la retrocessione del Perugia dopo la sconfitta nel doppio confronto di spareggio con il Pescara, infine, sembra essere ormai definito il raggruppamento meridionale della serie C, quello cioè in cui sarà inserita la Casertana. La composizione del girone non dovrebbe essere modificato rispetto alle previsioni emerse prima del play out con il Perugia.  © RIPRODUZIONE RISERVATA