Catania corsaro di rigore al Menti:
Cavese ko e arbitraggio nel mirino

Domenica 9 Febbraio 2020 di Giuliano Pisciotta
Sconfitta interna nello scontro diretto in chiave playoff col Catania. Ma la Cavese ha di che recriminare col direttore di gara, per il contestatissimo calcio di rigore che, di fatto, ha deciso la partita in favore degli etnei. Allo scadere del primo tempo, l'arbitro ha sanzionato un intervento di Matino su Biondi, scatenando le proteste degli aquilotti.

Nella prima frazione, gli ospiti hanno sfiorato il vantaggio al 21', quando lo stesso Biondi approfitta di un errato disimpegno della difesa di casa, superando Bisogno ma trovando il palo sulla sua strada. 

Nel primo quarto d'ora della ripresa Campilongo tenta il tutto per tutto, aumentando il numero di attaccanti in campo. Tuttavia non arrivano gli effetti sperati perché gli aquilotti collezionano azioni pericolose col contagocce nell'area rossazzurra. Furlan risponde a un tentativo di Di Roberto a metà frazione, poi un forcing infruttuoso che non permette ai biancoblu di riequilibrare le sorti del match. 

In classifica la Cavese resta in zona playoff, ma c'è un trenino compatto di 5 inseguitrici racchiuse nel breve spazio di soli 3 punti.Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 07:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA