Cavese, «bocciato» il Lamberti:
con la Ternana si torna al Menti

Giovedì 5 Novembre 2020 di Giuliano Pisciotta

Cavese-Ternana non si giocherà allo stadio Simonetta Lamberti. La Lega di Serie C ha “bocciato” le condizioni del manto erboso dell'impianto metelliano, inducendo la società a reperire un altro impianto di gioco.

Martedì c'era stato un sopralluogo di un emissario della Lega Pro, per verificare lo stato dei lavori di manutenzione disposti dalla società del presidente Santoriello. E il consiglio emerso è stato quello di lasciare “a riposo” il prato anche nel weekend in arrivo, così da permettere un ripristino delle condizioni ideali del tappeto di gioco.

La società, pur convinta di riuscire a “strappare” il placet alla Lega per il Lamberti, si era comunque attivata, trovando ancora una volta la disponibilità del Romeo Menti, sede dei turni interni della Cavese nello scorso campionato.

E sabato pomeriggio, alle 15, gli aquilotti torneranno di nuovo a esibirsi sul sintetico dello stadio di Castellammare di Stabia. L'argomento stadio era stato al centro dell'attenzione all'indomani della conferma di Vincenzo Servalli nel ruolo di sindaco di Cava de' Tirreni.

A fine settembre infatti il presidente biancoblu Massimiliano Santoriello, in una conferenza stampa, esternò l'intenzione di cedere il club proprio in segno di protesta, accusando l'amministrazione di scarsa attenzione nei confronti della Cavese proprio in merito alle condizioni del Simonetta Lamberti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA