Cavese, Campilongo ai saluti:
ritorno di fiamma per Modica

Sabato 6 Giugno 2020 di Giuliano Pisciotta
«Abbiamo avuto già numerosi contatti per la prossima stagione». Un criptico Massimiliano Santoriello ha rassicurato i tifosi nei giorni scorsi sul futuro della sua Cavese. L'idea è quella di potenziare l'organico e migliorare la posizione di classifica rispetto a questa stagione.

E l'edizione 2020-21 della formazione biancoblu potrebbe ripartire da un nuovo allenatore. Sempre più insistenti, infatti, le voci di un divorzio da Salvatore Campilongo. Il tecnico di Fuorigrotta, subentrato in corsa a Checco Moriero, ha dovuto lavorare sodo per dare un'identità alla squadra, soprattutto dopo il viavai di atleti nella finestra invernale di calciomercato.

Tuttavia, alla società non sembra essere bastato ciò che l'allenatore ex Nocerina e Avellino ha raccolto in campionato. Dunque, dopo i rumors relativi a Massimo Agovino e Gigi Squillante come possibili candidati, è tornato prepotentemente di moda il nome di Giacomo Modica. Un ritorno di fiamma importante, che potrebbe presupporre criteri diversi rispetto alla scorsa estate, quando l'allievo di Zeman lasciò la Cavese per divergenze di vedute con la società relativamente agli altri componenti dello staff tecnico.

L'insistenza delle indiscrezioni, che parlano addirittura di un contratto biennale già pronto, fanno dunque pensare a un dietro-front della proprietà. Modica dunque potrebbe tornare sulla panca matelliana portando con sé tutti i collaboratori che da tempo lo accompagnano in carriera. Ultimo aggiornamento: 15:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA