Cavese, Campilongo pensa positivo:
«In difficoltà solo nel secondo tempo»

Domenica 10 Gennaio 2021 di Giuliano Pisciotta

«Mi aspettavo una migliore gestione del gioco da parte dei miei nel secondo tempo». Così Campilongo in apertura di conferenza stampa dopo il ko interno della Cavese con il Palermo.

Il tecnico biancoblu ha sottolineato le qualità degli avversari, «che si possono permettere cinque calciatori che subentrano dalla panchina e fanno la differenza». Tuttavia non parla di dominio dei siciliani, «perché nel primo tempo la migliore occasione l’abbiamo avuta noi con Germinale. Per loro c’è stato solo il rigore, che secondo me è inesistente perché nessuno ha toccato l’attaccante». 

Sulle occasionissime dei rosanero a inizio ripresa, Campilongo evidenzia gli errori difensivi, «ma non era facile giocare su un campo del genere. Siamo rimasti comunque con le tre punte fino all’espulsione, ma è evidente che al momento a questa Cavese manca qualità. E oltre a questo, eravamo anche un po’ contati in difesa e a centrocampo».

Sull’atteggiamento dei suoi, il tecnico parla di una Cavese che in questo momento «ha forse un po’ paura, di prendere gol, di subire ripartenze e via dicendo. Nel primo tempo la squadra non ha fatto male, soprattutto nel primo tempo con Nunziante. Loro avevano una grande qualità anche in mezzo al campo con Martin, Odjer e Luperini. Nel secondo tempo abbiamo concesso di più».

In generale, ha concluso Campilongo, «fa male prendere gol in pieno recupero. In settimana avevamo studiato il Palermo, ma purtroppo abbiamo preso un gol che ci fa un po’ male. Ci poteva stare questo pareggio, che ci avrebbe permesso di lavorare meglio sugli aspetti mentali in settimana».

© RIPRODUZIONE RISERVATA