Cavese condannata dai rigori:
Favasuli sbaglia, il Foggia no

Domenica 15 Novembre 2020 di Giuliano Pisciotta

Sesta sconfitta su sei incontri casalinghi. La Cavese non accenna a correggere il disastroso trend interno e lascia l'intera posta in palio pure al Foggia. Finisce 1-0 per i satanelli, al termine di una gara votata completamente alla noia nella prima frazione e decisa, di fatto, da due calci di rigore a inizio ripresa.

Al 6' Favasuli calcia in modo inguardabile il penalty guadagnato da Cuccurullo, tirando in pratica addosso a Fumagalli. Al 9', sul fronte opposto, Curcio è freddo e spiazza l'esordiente Russo, regalando la vittoria ai rossoneri di Marchionni.

Tanti errori per gli aquilotti, che pagano ancora una volta anche la troppa leggerezza in prima linea, dove c'è Montaperto impiegato da centravanti e Onisa da ala. Nel primo tempo timide sortite trascinano il cronometro fino all'intervallo. Poi i due episodi che indirizzano il match all'inizio della seconda frazione.

Dopo il vantaggio dei dauni, la Cavese reclama un rigore a metà frazione, con Senesi affondato al limite dell'area piccola, poi in chiusura Semeraro chiude puntualmente una diagonale sulla sortita del possibile 0-2 di D'Andrea.

Termina 0-1, con gli aquilotti ancora ultimi e pronti ad accogliere il nuovo allenatore dopo il dimissionario Modica. In tribuna c'era Maiuri, ex tecnico di Sorrento e Nocerina, accompagnato dal suo vice Scotto. Entro le prossime ore la nota ufficiale della società di patron Santoriello.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA