​Cavese, scacco alla… Reggina:
tre sberle alla prima della classe

Sabato 11 Gennaio 2020 di Giuliano Pisciotta
Prima uscita coi fiocchi nel nuovo anni per la Cavese. Gli aquilotti rifilano tre sberle alla capolista Reggina, rispondendo per le rime al successo esterno del Picerno e avvicinandosi alla zona playoff.

Approccio perfetto alla gara per i ragazzi di Campilongo, che sbloccano il risultato già nel primo quarto grazie a una sventola di Matera dalla lunga distanza, che si insacca dopo aver battuto sotto la traversa. La reazione della capolista trova una grande risposta di Kucich sulla deviazione a botta sicura di Corazza, ma il portiere è in seguito costretto a uscire per un problema a una spalla. Al suo posto entra D’Andrea, subito in campo dopo il rientro dal prestito all’Andria. Spreca ancora la Reggina, ancora con Corazza da ottima posizione, poi con una conclusione alta di Reginaldo.

A inizio ripresa tre sostituzioni non cambiano in meglio la situazione per gli ospiti, che rimediano un micidiale uno-due degli aquilotti in meno di un quarto d’ora. Al 6’ Spaltro viene atterrato in area e dal dischetto Di Roberto trasforma un contestatissimo rigore. Al 12’ si invertono i ruoli: Di Roberto prova la conclusione dopo un doppio dribbling, Guarna respinge praticamente addosso a Spaltro che raccoglie il rimbalzo e deposita in rete il pallone del 3-0.

Partita in ghiaccio a più di mezz’ora dalla fine, nonostante la Reggina sfiori il gol della bandiera al 15’ con il colpo di testa di Bellomo che finisce alto. L’undici di Campilongo tiene saldamente in mano le redini dell’incontro, concedendo gli ospiti poco o nulla in fase conclusiva.

Ci provano Sounas e ancora Bellomo senza successo, mentre sul fronte opposto Guarna oppone ottimi riflessi sulla conclusione di Russotto. In pieno recupero Bellomo approfitta di un malinteso in area metelliana, ma trova un salvataggio sulla linea a impedirgli il punto della bandiera. © RIPRODUZIONE RISERVATA