Cavese, si torna coi piedi per terra:
aquilotti ko al Viviani con il Picerno

Mercoledì 22 Gennaio 2020 di Giuliano Pisciotta
Si ferma a tre incontri di fila la striscia positiva della Cavese. Gli aquilotti cedono il passo a un Picerno più motivato, nel match valido come recupero della ventesima giornata. Il gol di Russotto, subentrato a inizio ripresa nella “mini-rivoluzione” operata nell'intervallo da Campilongo, non basta ai metelliani per allungare il trend positivo.

I lucani approcciano meglio alla partita e concedono poco o nulla alla Cavese. Il vantaggio realizzato da Zaffagnini premia giustamente la maggiore verve dell'undici di Giacomarro. Ad inizio ripresa, come detto, Campilongo manda in campo Russotto, Bulevardi e Germinale in luogo di Polito, Lulli e Cesaretti.

E i risultati sembrano arrivare subito. Proprio Russotto al 2' mette il conto in pari, battendo l'ex di turno Pane. Poi quest'ultimo si salva con l'aiuto del palo su un velenoso tiro-cross all'11'. Il Picerno però non molla la presa e poco prima della mezz'ora piazza il micidiale uno-due che chiude i conti del match.

Pitarresi al 27' e Santaniello al 29' mettono in ghiaccio 3 punti importanti per i lucani in chiave salvezza. Per la Cavese, invece, gara da passare immediatamente agli archivi per preparare da subito al meglio il prossimo turno interno con il Teramo. © RIPRODUZIONE RISERVATA